/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Affittasi estate mare appartamento da 10 posti letto idoneo per più famiglie a prezzo conveniente a Rossano con posto...

Last Minute! Fronte mare in residence 2 piani 6 posti 1piano:soggiorno(divano letto due posti),cucinino con angolo...

Capannone industriale - 600 mq. Fabbricato su 2 piani con montacarico uffici - spogliatoi - cortile - riscaldamento gas...

Villetta con 5 posti letto: camera matrimoniale, cameretta con due letti singoli, ampio soggiorno con cucina a vista e...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 14 settembre 2016, 15:00

Nascondeva in casa cuscini imbottiti di droga, arrestato un cittadino liberiano

Dai successivi accertamenti è emerso che l’uomo in precedenza aveva fornito sette differenti nominativi e a suo carico anche un ordine del Questore di Torino di lasciare il territorio nazionale

Nascondeva in casa circa mezzo chilo di droga. Lo stupefacente, cocaina ed eroina, già suddiviso in dosi, è stato rinvenuto all’interno dell’imbottitura dei cuscini di un divano. Il cittadino liberiano di 32 anni è stato arrestato agli agenti della Squadra Mobile per detenzione di sostanza stupefacente. Gli operatori, in seguito ad attenta attività info-investigativa, sono riusciti a rintracciare il soggetto in via Palestina. Qui, i poliziotti hanno fermato l’uomo mentre faceva ingresso in casa, inutile il tentativo di fuga. Nell’abitazione oltre all’ingente quantitativo di droga, gli agenti hanno trovato diverso materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente, due telefoni cellulari, un bilancino di precisione e circa 1000 euro in contanti, probabile provento dell’illecita attività svolta.

Dai successivi accertamenti è emerso che l’uomo in precedenza aveva fornito sette differenti nominativi e a suo carico anche un ordine del Questore di Torino di lasciare il territorio nazionale. Per questo, il trentaduenne, è stato anche denunciato per falsa dichiarazione delle proprie generalità e per non aver ottemperatoall’ordine.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore