/ Attualità

Attualità | 03 dicembre 2016, 10:08

Furto a bordo treno, fermato trentenne nordafricano dalla polizia

L'uomo alle strette ha abbandonato la refurtiva che la Polfer ha recuperato e restituito alla proprietaria, che ha confermato che non mancava nulla

Furto a bordo treno, fermato trentenne nordafricano dalla polizia

Tutto è accaduto in un attimo, lo scorso 1 dicembre intorno alle 9.15 del mattino, quando gli Operatori del Nucleo Scorte Compartimentale, durante la vigilanza sull’incarrozzamento dei viaggiatori nella stazione di Fossano, hanno sentito chiedere aiuto da parte di una donna che era sul treno appena giunto da Torino. Immediatamente gli agenti Polfer si sono messi all’inseguimento di un uomo, che qualche istante prima aveva sottratto, a bordo di quel treno la borsa ad un’anziana signora.

Il reo, un trentenne nordafricano, alla vista degli Agenti è fuggito precipitosamente passando per un’area adiacente lo scalo ferroviario, interdetta al pubblico e vicino al movicentro della stazione di Fossano. Vistosi alle strette ha abbandonato la refurtiva che la Polfer ha recuperato e restituito alla proprietaria, che ha confermato che non mancava nulla.

La donna ha raccontato che lo straniero, già a bordo treno, nella stazione di Fossano ha approfittato della distrazione sua e della figlia, che viaggiava con lei, asportandole la borsa posta sul sedile lato corridoio. Grazie all’immediato intervento della Polfer e all’attesa di qualche minuto del treno, che non è ripartito fino ad operazioni di recupero della refurtiva, la donna ha potuto raggiungere senza ulteriori problemi la località di villeggiatura dove era diretta e la pattuglia di scorta riprendere il servizio a bordo di quel treno.

Approfondite indagini, svolte anche dalla Polizia Giudiziaria Compartimentale,  sono già in atto per individuare l’autore del furto.

Il personale Polfer non solo opera a bordo dei treni durante le scorte, garantendo la sicurezza e l’incolumità dei viaggiatori in tutte le fasi di viaggio e sensibilizzandoli a mettere in atto condotte appropriate per evitare i furti, ma effettua anche vigilanza nelle stazioni durante l’attesa dei treni da scortare, laddove non vi è un presidio di Polizia fisso,per garantire la sicurezza dei luoghi e dei passeggeri.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium