/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Disponiamo di cuccioli neri, arlecchino e merle nel nostro allevamento riconosciuto enci fci dosso degli ulivi. i...

Mensilmente (o annualmente) a partire da dicembre a 150 metri dal mare in condominio con ascensore con 6 posti letto...

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

In casale completamente ristrutturato,nel soleggiatissimo altipiano di Saint Nicolas a 10 minuti da Courmayeur, da...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | mercoledì 11 gennaio 2017, 16:58

Mancanza di parcheggi a Campidoglio, ipotesi strisce gialle e blu

È questa una delle ipotesi presentata questo pomeriggio dall'assessore ai trasporti Maria Lapietra

Immagine di archivio

Strisce gialle e blu a Campidoglio, per cercare di risolvere il problema della mancanza di parcheggi. È questa una delle ipotesi presentata questo pomeriggio dall'assessore ai trasporti Maria Lapietra.

Attualmente nell'area sono presenti 450 stalli gratuiti, insufficienti per l'elevato afflusso di automobilisti. Il quartiere, nelle scorse settimane, è stato scenario di una vera e propria guerra tra residenti e vigili urbani. Dopo che Appendino ha annunciato di voler dare un giro di vite per contrastare la malasosta, gli automobilisti indisciplinati del quartiere sono diventati il "bersaglio" degli agenti.

Per cercare di risolvere dunque questa criticità l'assessorato ai trasporti ha pensato di istituire le strisce gialle e blu, sul modello di San Salvario. Il cinquanta per cento degli spazi sarebbero riservati ai residenti, mentre gli altri diventerebbero a pagamento. Interessati da questa sperimentazione via Netro, corso Tassoni e via Balme. L'obiettivo sarebbe favorire la mobilità e al tempo stesso garantire il parcheggio ai residenti.

"Ogni posto blu", ha spiegato l'assessore Maria Lapietra,"corrisponde a quattro posti bianchi. In questo modo sarebbe possibile aumentare gli spazi e riorganizzare la sosta". Tra gli interventi in programma la trasformazione in parcheggi a spina di pesce di un tratto, attualmente in linea, di corso Tassoni. Grazie a questa modifica si potrebbero recuperare altri venti stalli. L'amministrazione vorrebbe inoltre pedonalizzare il Borgo Vecchio: l'ipotesi prevederebbe di garantire l'accesso ai residenti e ai clienti delle attività commerciali della zona. La viabilità verrebbe però modificata per ridurre al minimo l'ingresso di auto. "L'ipotesi", ha commentato Lapietra, "potrebbero essere quella di creare delle zone di accoglienza, installando panchine e fioriere. Oltre a questo potrebbero essere organizzate feste di via per animare l'area".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore