/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Arredato, bagno finestrato e ski box. Posizione comoda ai servizi. Spese condominiali e IMU molto contenute. Ottimo...

Completamente ristrutturato no arredato no posto auto con deposito in cortile interno termoautonomo ideale persone...

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

PER NEGOZIO SITO AD ORBASSANO CERCASI LAVORANTE CON ESPERIENZA NEL SETTORE NO PERDITEMPO.

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | sabato 14 gennaio 2017, 16:37

Scialpinista deceduto a Ceresole Reale per un malore improvvisio

Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte (TO) ha improvvisamente avvertito un malore

Uno scialpinista, R. T. di 61 anni è deceduto questa mattina in prossimità del Rifugio Jervis, Valle dell’Orco, Comune di Ceresole Reale (TO).

Durante l’escursione, a una quota di circa 2200 metri, intorno alle ore 12 l’uomo residente a Castellamonte (TO) ha improvvisamente avvertito un malore. Il suo compagno di gita ha prontamente contattato la Centrale Operativa del CNSAS Piemonte - Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese che ha inviato l’elicottero del 118, ma all’arrivo dell’eliambulanza, il medico a bordo ha constatato il decesso dell’uomo provocato probabilmente da un’emorragia cerebrale che lo ha ucciso sul colpo. 

Una squadra della Delegazione Canavesana del SASP era impegnata in zona per la preparazione della giornata Sicuri con la Neve 2017 che si svolgerà domani a Ceresole Reale e ha fornito il supporto logistico all’elicottero che ha dapprima trasportato a valle il compagno della vittima e in seguito ha prelevato la salma per consegnarla ai Carabinieri.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore