/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Villetta schiera fronte mare in residence 2 piani 6 posti 1piano:soggiorno(divano letto due posti),cucinino con angolo cottura(completo attrezzato/forno/microonde/frigo),bagno...

Capannone industriale - 600 mq. Fabbricato su 2 piani con montacarico uffici - spogliatoi - cortile - riscaldamento gas impianti elettrico.

Villetta con 5 posti letto: camera matrimoniale, cameretta con due letti singoli, ampio soggiorno con cucina a vista e divano letto, bagno. Grande terrazzo panoramicissimo,...

Sardegna la caletta costa orientale 50km a sud di Olbia affitto vicino al mare confortevole appartamento piano terra massimo 6 pl, TV color, lavatrice, riserva idrica, doccia...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche su facebook (Andrea Panarese zona Savona). Acquisto anche...

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Attualità | lunedì 20 marzo 2017, 15:13

"Stiamo lavorando per creare rapporto diretto tra musei e operatori"

Lo ha dichiarato l'assessora alla Cultura Leon rispondendo al personale che oggi ha protestato di fronte al comune

"L'obiettivo è che i lavoratori abbiano un rapporto diretto con i musei". A dirlo è l'assessore alla Cultura Francesca Leon, che così ha risposto ad un'interpellanza presentata dai consiglieri dei Pd Chiara Foglietta, Monica Canalis, Claudio Lubatti, Elide Tisi e Mimmo Carretta.

Gli operatori oggi hanno organizzato una protesta davanti al comune. "Il prossimo 30 giugno", spiegano, "scade la gara d'appalto per i servizi di accoglienza, guardienia e biglietteria, affidati dal 2003 a cinque cooperative riunite nel Consorzio Cns".

"Coinvolti dal bando", spiegano, " siamo una quarantina di persone, che operiamo al museo della Resistenza, del Risorgimento, del Lombroso, dell'anatomia e della Montagna".

"Non ci sono state data informazioni precise su chi gestirà dal 1 luglio il servizio e siamo preoccupati perché non sappiamo se sarà garantito il nostro lavoro".

"La gara d'appalto", ha replicato la Leon," non era perseguibile perché serviva un anno e noi ci siamo insediati a luglio. Anche la proroga non era possibile". "Stiamo lavorando perché si crei un rapporto diretto tra musei e operatori", ha concluso l'assessore.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore