/ Politica

Secondamano.it

Villetta con 5 posti letto: camera matrimoniale, cameretta con due letti singoli, ampio soggiorno con cucina a vista e divano letto, bagno. Grande terrazzo panoramicissimo,...

Sardegna la caletta costa orientale 50km a sud di Olbia affitto vicino al mare confortevole appartamento piano terra massimo 6 pl, TV color, lavatrice, riserva idrica, doccia...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche su facebook (Andrea Panarese zona Savona). Acquisto anche...

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Politica | giovedì 20 aprile 2017, 21:45

"La Regione avvii l'iter per riconoscere lo stato di calamità a seguito delle ultime gelate"

Lo chiedono Paolo Mighetti e Paolo Romano del Movimento 5 Stelle

Avviare subito l’iter per il riconoscimento dello stato di calamità naturale in Piemonte dopo le gelate di questi giorni. Occorre per consentire agli agricoltori piemontesi di accedere al Fondo di solidarietà nazionale in seguito ai bruschi cali di temperatura registrati nei giorni dal 16 al 20 Aprile 2017. La Giunta si attivi in tempi utili con l'obiettivo di dare risposte concrete a chi ha subìto gravi danni.

Quanto avvenuto in questi giorni è stato un duro colpo per molte realtà della Regione. Alberi da frutto, ortaggi, vitigni e vigneti hanno riportato danni ingenti. Un fine inverno freddo dopo le temperature primaverili dei giorni scorsi ha provocato la formazione di brina, gelate estese nei campi e grandine, con pesanti ripercussioni sulle colture ed in particolare sulle piante più piccole e più giovani.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore