/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

PER NEGOZIO SITO AD ORBASSANO CERCASI LAVORANTE CON ESPERIENZA NEL SETTORE NO PERDITEMPO.

Fittasi bilocali 2+2 settimana di carnevale al Villaggio Olimpico

Mansardato di 105 mq al 2° piano di villa privata in contesto elegante e famigliare, composto di ampio soggiorno con...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 21 aprile 2017, 12:25

Sfratto per morosità in via Fossata a Torino (fotogallery)

Concessi cinque giorni alla donna incinta per liberare l'appartamento, ma il medico ha chiesto di non far avviare lo sfratto fino a dopo il parto

Si è appena concluso, poco dopo mezzogiorno, un tentativo di sfratto per morosità in via Fossata 29 a Torino. In casa erano presenti una donna incinta con due minori, il marito invece era assente. La donna si è barricata in casa e ha vietato l'ingresso anche al fratello.

Non sono mancati i momenti di tensione. Le forze dell'ordine avevano consegnato un documento di rinvio mercoledì. Lo sfratto, inoltre, non sarebbe potuto essere eseguito, data la condizione in cui versa la famiglia: per via della presenza di minori, infatti, sarebbe stata necessaria la presenza dei servizi sociali, per poter avviare lo sfratto stesso.

Le forze dell'ordine hanno dato cinque giorni di tempo per liberare l'abitazione, in alternativa al rilascio subitaneo. La donna ha scelto la prima soluzione. Nel frattempo, tuttavia, il medico legale ha visitato la signora e ha deciso di non far avviare lo sfratto fino all'avvenuto parto.

Roberta Scalise

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore