/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | venerdì 21 aprile 2017, 14:32

Esposto alla Corte dei Conti di Fratelli d'Italia contro bilancio Appendino:"Peggio di Fassino"

Maurizio Marrone: "Contestiamo l'uso degli oneri di urbanizzazione e dei proventi delle multe a copertura della spesa corrente, il ricorso alle anticipazioni di cassa, l'aumento dell'indebitamento e la mancata dismissione delle partecipate"

Fratelli d'Italia ha depositato un esposto alla Corte dei Conti contro il bilancio previsionale 2017 del Comune di Torino.

Secondo il documento: "le scelte amministrative e finanziare deliberate dalla Giunta Appendino costituiscono già di per sé mancata ottemperanza ai provvedimenti correttivi già ingiunti". L'atto chiede inoltre di accertare :"eventuali responsabilità per danno erariale sussistenti in capo ai componenti delle Giunte Fassino e Appendino".

Gli esponenti regionali, nazionali e circoscrizionali di Fratelli D'Italia chiedono dunque alla Corte dei Conti di adottare il Testo Unico degli Enti Locali per sospendere il bilancio di previsione 2017. "Alla base del nostro esposto", spiega il Consigliere Regionale Maurizio Marrone, "l'uso degli oneri di urbanizzazione e dei proventi delle multe a copertura della spesa corrente, il ricorso alle anticipazioni di cassa, l'aumento dell'indebitamento e la mancata dismissione delle partecipate. A questo va aggiunto il debito "fantasma" di 5 milioni di Euro della Città nei confronti di Ream, non iscritto a bilancio".

"Appendino sta facendo le stesse cose di Fassino, ma in peggio", conclude Marrone.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore