/ Attualità

Spazio Annunci della tua città

Mensilmente (o annualmente) a partire da dicembre a 150 metri dal mare in condominio con ascensore con 6 posti letto...

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

In casale completamente ristrutturato,nel soleggiatissimo altipiano di Saint Nicolas a 10 minuti da Courmayeur, da...

Per intrattenere i Vs. cani distogliendoli , mobili, divani, molto graditi sia per la loro consistenza , che per la...

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | venerdì 19 maggio 2017, 16:30

I torinesi chiedono di riportare il capolinea del 60 in corso Galileo Ferraris

Questa la richiesta avanzata da 475 cittadini, firmatari di una petizione di iniziativa popolare

Ripristinare il capolinea della linea autobus GTT 60 in corso Galileo Ferraris. È questa la richiesta avanzata da 475 cittadini, firmatari di una petizione di iniziativa popolare.

"La linea 60", spiegano, "ha subito due variazioni di percorso. La prima, ad ottobre 2016, ha soppresso due fermate in corso Vittorio Emanuele II, all'angolo con corso Vinzaglio e angolo corso Galileo Ferraris e trasferito il capolinea al controviale di corso Inghilterra fronte via Grassi".

"Una seconda modifica, del gennaio 2017, ha invece portato alla realizzazione di due nuove fermate, una in corso Inghilterra davanti al grattacielo di Intesa San Paolo ed una in via Borsellino, davanti al Pala Giustizia.

"Spostamenti", commentano, "che hanno provocato disagi fra i residenti di Barriera Lanzo e Madonna di Campagna, che non hanno più l'accesso diretto alla Metropolitana. A questo si aggiunge che è impossibile la coincidenza con le linee 9, 68, 10, 52, 5 e 64".

I firmatari chiedono dunque il ripristino del precedente percorso della linea 60.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore