/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | sabato 15 luglio 2017, 16:30

Emergenza sicurezza a Torino, "Un Patto tra forze di polizia, istituzioni e cittadini"

E' prevista per lunedì una manifestazione davanti alla prefettura da parte degli addetti ai lavori

Sarà un'inizio di settimana intenso, il prossimo, per la città di Torino. Soprattutto se si parla di un tema particolarmente sentito come quello della sicurezza. E' prevista infatti per lunedì pomeriggio alle 16, di fronte alla Prefettura in piazza Castello, una manifestazione cui prendereanno parte i rappresentanti di tutte le forze di sicurezza che operano nella città della Mole.
Tra le richieste che avanzeranno le persone che saranno in piazza, "poter lavorare senza rischiare la propria vita e quella altrui", "non essere costretti a respirare metalli pesanti", "non dover operare in un'area di disastro ambientale e chiudere il campo Rom di via Germagnano.
Al loro fianco annunciano la propria presenza anche gli esponenti di "SiAmo Torino", che appoggiano le istante delle forze dell'ordine: "Vivono sulla propria pelle l'incapacità di una classe politica nel trovare una soluzione a problemi che si trascinano da anni. Subiscono la mancanza di coraggio di un sistema trentennale prima e di un nuovo che somiglia troppo al vecchio ora.
Gridano la necessità di interventi per la salute di tutti i cittadini. Noi siamo con loro".

Tra le proposte, inoltre, un "Patto per la Sicurezza" che coinvolga tutti, forze di polizia, istituzioni e cittadini per vivere meglio tutti insieme.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore