/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Affittasi estate mare appartamento da 10 posti letto idoneo per più famiglie a prezzo conveniente a Rossano con posto...

Last Minute! Fronte mare in residence 2 piani 6 posti 1piano:soggiorno(divano letto due posti),cucinino con angolo...

Capannone industriale - 600 mq. Fabbricato su 2 piani con montacarico uffici - spogliatoi - cortile - riscaldamento gas...

Villetta con 5 posti letto: camera matrimoniale, cameretta con due letti singoli, ampio soggiorno con cucina a vista e...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | domenica 16 luglio 2017, 13:28

Scippi, furti e ubriachezza: tre arresti nelle ultime ore da parte degli agenti di Polizia

A Torino alcuni passanti hanno fermato un uomo che aveva strappato la borsa e una catenina a una donna, mentre in un supermakert un gambiano ha cercato di non pagare le birre. E un pregiudicato ha spintonato i vigilanti di un centro commerciale

Tre arresti nel giro di poche ore, a Torino, da parte degli agenti della Polizia. Tre episodi diversi, che hanno visto alcuni malviventi rendersi responsabili di episodi di furti, scippi e violenza, anche sotto l'effetto dell'alcol.

In particolare, un 19enne di origine marocchina è stato fermato da un passante dopo aver strappato borsa e catenina a una signora che stava passeggiando, in compagnia della figlia, in via Bertola, all'angolo con via Manzoni. Le due donne sono state superate da un gruppetto di giovanissimi - sia italiani che stranieri - e, di scatto, uno di questi ha strappato borsa e gioielli. Scappato in direzione dell’Ospedale Oftalmico, lo scippatore è stato inseguito dal conducente di un furgone in transito che aveva visto il tutto, pedinandolo anche a piedi. L’intervento di una pattuglia della Squadra Volanti che stava passando in via Juvarra ha permesso l'arresto del magrebino, incensurato ed in regola sul territorio nazionale. La refurtiva è stata recuperata e restituita alla signora.

Era invece ormai ben noto al dipendente del minimarket di via Rossini (perché solito entrare nel negozio, servirsi ed uscire senza pagare la merce, tendenzialmente alcolici) il cittadino gambiano di 28 anni, irregolare sul territorio nazionale, che questa volta però ha addirittura colpito con un pugno l’inserviente pur di uscire fuori dal minimarket con le due bottiglie di birra prelevate dagli scaffali. Il tempestivo intervento di personale della Squadra Volante ha evitato che la situazione degenerasse, visto che l'africano era pure ubriaco.

Spintoni per scappare ai vigilanti anche da parte di un italiano di 49 anni che, all'interno di un centro commerciale, aveva poco prima asportato dagli scaffali del negozio di elettronica 2 paia di cuffie e se le era nascoste addosso: un paio sotto la camicia, l’altro dietro la schiena. I suoi movimenti venivano, però, sono stati notati da un addetto alla vigilanza che lo ha fermato oltre la barriera della casse. A quel punto, per tentare la fuga, l'italiano ha spinto violentemente l’addetto alla vigilanza che, solo dopo molta fatica e l’intervento di un secondo collega, è riuscito a bloccarlo. Il valore della merce asportata è di circa 50 euro. Gli agenti hanno poi arrestato l'uomo. 

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore