/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | lunedì 17 luglio 2017, 14:54

Chieri, i carabinieri scoprono una serra dedicata alla marijuana

Denunciato un 39enne disoccupato e pregiudicato, così come un impiegato astigiano di 44 anni

Nel suo casolare di campagna, in realtà disabitato, a Mombello Torinese, era operativa una serra dove crescevano rigogliose varie piante di marijuana. Dopo aver scoperto questo tipo di "vegetazione", i carabinieri di Chieri hanno denunciato un torinese di 39 anni, disoccupato e pregiudicato e un impiegato astigiano di 44 anni.

Il blitz dei militari è scattato sabato scorso, in una cascina che sembra abbandonata ma che aveva una serra in piena attività, all'interno di un'area agricola recintata di proprietà dei due uomini, dove sono state sequestrate undici piante e tre barattoli con 60 grammi di marijuana. I due quarantenni sono stati denunciati alla procura di Torino per detenzione e produzione di stupefacente. Durante la perquisizione personale dell'impiegato è stato trovato un barattolo in vetro con marijuana e hashish, all’interno del suo zaino. Sul balcone di casa del torinese invece i carabinieri hanno scoperto altre 46 piantine di cannabis già invasate, undici infiorescenze e varie confezioni di semi. Tutto è stato posto sotto sequestro a disposizione dell'autorità giudiziaria, che indaga sul caso.

Elisa Sola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore