/ Immortali

Spazio Annunci della tua città

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

PER NEGOZIO SITO AD ORBASSANO CERCASI LAVORANTE CON ESPERIENZA NEL SETTORE NO PERDITEMPO.

Fittasi bilocali 2+2 settimana di carnevale al Villaggio Olimpico

Mansardato di 105 mq al 2° piano di villa privata in contesto elegante e famigliare, composto di ampio soggiorno con...

In Breve

mercoledì 17 gennaio
mercoledì 10 gennaio
mercoledì 03 gennaio
mercoledì 27 dicembre
mercoledì 20 dicembre
mercoledì 13 dicembre
mercoledì 06 dicembre
(h. 07:00)
mercoledì 29 novembre
mercoledì 22 novembre

Che tempo fa

Cerca nel web

Immortali | mercoledì 09 agosto 2017, 07:14

Futuro roseo per i giovani granata

Con l’amletico dubbio, rimanere o non rimanere, riguardante il pezzo pregiato dell'argenteria di casa, venerdì si ricomincia a far sul serio.

Con l’amletico dubbio, rimanere o non rimanere, riguardante il pezzo pregiato dell'argenteria di casa, venerdì si ricomincia a far sul serio. Tocca ai siciliani del Trapani rendere visita ai granata allo Stadio Olimpico Grande Torino. Ė il primo turno di Coppa Italia che vede impegnato il Torino, dentro o fuori, verdetto secco. Chi pensa ad un impegno dall’esito scontato, vista la differenza di blasone tra le due società, sbaglia. Se è vero che i valori in campo sono ampiamente diversi, è anche vero che i siciliani sono più avanti con la preparazione ed hanno già una gara ufficiale nelle gambe, quella che gli ha consentito di eliminare la Ternana. I ragazzi di Mihajilovic, privi di Lyanco, fuori per tonsille, e Boyè, ginocchio infortunato, avranno quindi da stare attenti e non prendere sotto gamba l'impegno. La figuraccia è dietro l'angolo e sarebbe una disdetta iniziare col piede sbagliato la stagione. Ma i presupposti per far bene ci sono tutti. Il tema principale di questo precampionato, però, è strettamente legato alla cosiddetta linea verde, ovvero i tanti giovani di provenienza vivaio, che si riaffacciano in maglia granata. Edera e Parigini innanzitutto. Ma non solo. Si tratta di un capitale fondamentale di soldi e al contempo di tradizione, quello su cui ci si interroga e si scommette oggi. Se a Lyanco, Milinkovic e Bonifazi, aggiungiamo i ragazzi del vivaio che tornano alla casa madre, la prospettiva di avere mezza squadra fatta in casa, è veramente allettante. E nell'anno della rinascita del Filadelfia, con tutto quello che agli occhi e al cuore del tifoso granata esso rappresenta, si tratta di un dolce sogno da cullare teneramente. E anche se dietro l'angolo c'è sempre il punto interrogativo del Robaldo, ormai rebus di ardita soluzione, il futuro si presenta roseo per giovani eredi dei Balon Boys. Anzi, granata.

Domenico Beccaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore