/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | venerdì 11 agosto 2017, 18:40

Balocco su GTT: "Può essere opportuno azzerare i vertici"

L'assessore: "La Regione è impegnata a cercare una soluzione ai problemi"

"Non ho voluto intervenire prima nelle polemiche sul  grave stato di GTT, primo perché ci sono in ballo migliaia di posti di lavoro che rischiano di essere danneggiati, secondo perché la Regione è impegnata in una complessa trattativa con il Comune e la stessa GTT per ricercare una soluzione ai suoi problemi di bilancio e quando ci sono questioni così delicate converrebbe ricercare soluzioni anziché cercare di difendere posizioni indifendibili. Tuttavia le recenti dichiarazioni dell’AD Ceresa e la speculazione politica del movimento 5 stelle, impone alcune precisazioni".
Anche Francesco Balocco, assessore regionale ai Trasporti, fa sentire la propria voce su un tema caldissimo, in questi giorni.

"Sulla questione della due diligence sul bilancio dell’AMP - continua l'esponente della giunta Chiamparino - ho ripetuto più volte, confortortato anche dal parere dell’ART (l'Autorità di Regolazione dei Trasporti), che non era quello lo strumento per fare chiarezza sulla situazione di GTT. Sull’azienda di trasporti torinese è in corso un'inchiesta che stabilirà eventuali responsabilità e se si vuole fare chiarezza può essere opportuno azzerare i vertici che hanno gestito finora l’azienda commissariandone l’amministrazione".

"Da quando è in carica l’amministrazione pentastellata - prosegue - non si è proceduto a nessuna revisione del servizio, nonostante anche in questo caso le risorse disponibili lo richiedessero, ma si è semplicemente limitati ad invocare più risorse (che non esistono), senza nessuna progettualità e nessuna visone di un diverso modello di mobilità. Affermare, come fa Ceresa, che GTT ha effettuato servizi sapendo che non vi era la copertura, dimostra semmai che l’allora AMM prima e poi AMP ha sempre dichiarato con certezza quali fossero queste risorse disponibili".

"Il disallineamento tra quanto rivendicato da GTT e quanto sempre contestato dall’Agenzia (agevolazioni tariffarie, computo dei km effettuati da servizio bus, ma conteggiati come km tram, copertura dei costi della Metro e di conseguenza calcolo degli interessi sui mancati pagamenti delle fatture contestate) ha portato al pesante disavanzo di GTT - conclude Balocco -. Sulla questione alleanze per la contendibilità del servizio ferroviario, GTT ha fatto una scelta che non sta a noi giudicare, anche perché è in corso una procedura di dialogo competitivo, ma evidentemente ognuno si assumerà le proprie responsabilità".

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore