/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Affittasi estate mare appartamento da 10 posti letto idoneo per più famiglie a prezzo conveniente a Rossano con posto...

Last Minute! Fronte mare in residence 2 piani 6 posti 1piano:soggiorno(divano letto due posti),cucinino con angolo...

Capannone industriale - 600 mq. Fabbricato su 2 piani con montacarico uffici - spogliatoi - cortile - riscaldamento gas...

Villetta con 5 posti letto: camera matrimoniale, cameretta con due letti singoli, ampio soggiorno con cucina a vista e...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | sabato 12 agosto 2017, 11:21

Videopoker truccati: erogavano vincite molto più basse del dovuto

Smantellata un'organizzazione criminale che operava a Torino. E' parte di un'operazione molto più ampia che la Guardia di Finanza sta conducendo in questi mesi estivi in tutta Italia

Lotta all’evasione fiscale, anche internazionale, agli sprechi di risorse pubbliche e alla  corruzione, contrasto  patrimoniale  alle “mafie", lotta ai traffici illeciti, anche via mare. La Guardia di Finanza, in questi mesi estivi, dà il proprio contributo a tutela dell'economia nazionale con una serie di controlli speciali.

Un'azione che tocca tutta Italia, ma che riguarda da vicino anche Torino, dove i risultati ancora parziali parlano - in particolare - di un giro di vite contro la piaga dei videopoker: strumenti "pericolosi" di per sé, ma che diventano letali quando sono pure taroccati.
In particolare, sotto la Mole sono stati sequestrati numerosi apparecchi da gioco manomessi per mano di un gruppo crimilane che, attraverso l'uso di un software, ne alterava il funzionamento, in modo da erogare vincite di importo di gran lunga inferiore a quello spettante al giocatore.

Il bilancio nazionale parla di 11.300 controlli effettuati a partire dal 1° luglio a oggi, con una mediadi 240 interventi al giorno. "Contribuiamo alla tutela del sistema-Paese non solo con grandi indagini di polizia economico-finanziaria - spiega il Comandante Generale delle Fiamme Gialle, Giorgio Toschi - ma anche con quotidiane azioni di controllo che, nel periodo estivo, nelle zone di villeggiatura, hanno visto una netta intensificazione a vantaggio delle imprese regolari e a protezione dei cittadini e della parte sana della società”.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore