/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | sabato 12 agosto 2017, 13:52

Ruffino (FI): "Pane fresco: la Regione si impegni per tutelarlo e valorizzarlo"

"Il recente caso delle uova tossiche sottolinea l'urgenza di interventi sulla tracciabilita, sulla qualità e la difesa dei prodotti alimentari".

"Il recente caso delle uova tossiche sottolinea l'urgenza di interventi sulla tracciabilita, sulla qualità e la tutela dei prodotti alimentari. Uno di questi e' senza dubbio il pane fresco, sul quale le istituzioni devono dare un segnale di presenza e di impegno".
E' quanto sostiene Daniela Ruffino (Forza Italia), vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte che aggiunge: "Il pane è l'alimento per eccellenza, sinonimo di cibo e frutto del lavoro di abili artigiani. E' un prodotto che qui in Piemonte rappresenta tradizione e patrimonio del territorio. Spetta soprattutto alla Regione tutelarlo, promuoverlo e valorizzarlo, insieme con le altre eccellenze alimentari regionali, eccellenze della nostra produzione e risorse per l'economia".

"Anche il patron di Slow Food e del Salone del Gusto, Carlin Petrini, sostiene che di fronte ai cibi a rischio ci troviamo impreparati. Chiedo dunque ad incominciare dal  pane, - osserva la vicepresidente - interventi per la valorizzazione dei prodotti e per la tutela dei consumatori. Al  momento della vendita del pane  sia indicata l'origine del primo impasto che, per i panificatori, rappresenta la materia prima. Questa sarebbe  una garanzia per tutti".

"Da parte mia, in più occasioni ho sollecitato attraverso interventi e ordini del giorno in aula la necessità di un confronto con l'Unione Europea sulle norme e sulle azioni da intraprendere. Ma mi pare che dalla Giunta regionale - conclude Ruffino -   il silenzio sia l'unica risposta. I prodotti di qualità sono certamente uno dei motivi di rilancio economico e sociale anche in chiave occupazionale e turistica del Piemonte. Se la Regione è presente lo dimostri con i fatti".

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore