/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Affittasi estate mare appartamento da 10 posti letto idoneo per più famiglie a prezzo conveniente a Rossano con posto...

Last Minute! Fronte mare in residence 2 piani 6 posti 1piano:soggiorno(divano letto due posti),cucinino con angolo...

Capannone industriale - 600 mq. Fabbricato su 2 piani con montacarico uffici - spogliatoi - cortile - riscaldamento gas...

Villetta con 5 posti letto: camera matrimoniale, cameretta con due letti singoli, ampio soggiorno con cucina a vista e...

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Cronaca | domenica 13 agosto 2017, 10:48

Sparatoria all'alba nel centro di Torino, un morto e un ferito

Il fatto è avvenuto in zona Crocetta: l’uomo, un italiano di 45 anni, si è tolto la vita dopo aver sparato a una donna: probabile il movente sentimentale

Gli spari questa mattina, poco dopo l’alba, hanno risvegliato bruscamente molte persone residenti in zona Crocetta, nel cuore di Torino. Un italiano di 45 anni, residente a Milano, si è tolto la vita, dopo aver sparato a una donna di 31 anni originaria dell’est europeo, ricoverata in codice giallo al Cto di Torino con una ferita alla testa, ma per fortuna non in pericolo di vita.

Le volanti della polizia, richiamate dal rumore degli spari, erano prontamente intervenute, sollecitate anche da alcune chiamate di testimoni, che avevano visto un uomo armato aggirarsi per strada nei pressi di corso Vittorio Emanuele. Il protagonista dell’episodio si è suicidato sparandosi, prima che gli agenti riuscissero a convincerlo ad arrendersi. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della squadra mobile, i due protagonisti dell’episodio avrebbero avuto un violento litigio a bordo di una Bmw con targa francese, quindi l’uomo avrebbe estratto la pistola, aprendo il fuoco.

Il veicolo sul quale l’italiano si trovava è stato sequestrato: dalle prime informazioni in possesso degli inquirenti, probabile il movente sentimentale all’origine dell’accaduto, che ha originato un morto e un ferito.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore