/ Cronaca

Cronaca | 09 settembre 2017, 07:21

Aggressione ad Airola: in queste ore il giudice decide sulla convalida

Alla sbarra i due dominicani, di cui uno irregolare, che hanno malmenato lo scorso 3 settembre il senatore del M5S

Aggressione ad Airola: in queste ore il giudice decide sulla convalida

Si è svolta ieri pomeriggio in carcere l'udienza di convalida dei due giovani dominicani fermati per l'aggressione del senatore del movimento Cinque stelle Alberto Airola, avvenuta il tre settembre scorso, dopo la mezzanotte, in corso Giulio Cesare. 

Il giudice si è riservato la decisione che è attesa in queste ore, se convalidera' i fermi i due immigrati - di cui uno irregolare - resteranno alle Vallette. Uno dei due è accusato di aver sferrato due pugni in faccia ad Airola, spaccandogli la mandibola. Il secondo - difeso dall'avvocato Federico Morbidelli - avrebbe invece fatto lo sgambetto al senatore mentre correva verso i giardinetti Alimonda per riprendere il cellulare che gli era stato rubato. Il Pm che coordina l'indagine della Digos è Emanuela Pedrotta. La lite era nata perché Airola, che vive da anni in corso Giulio Cesare, si era lamentato con i clienti dell'African market perché facevano schiamazzi all'interno del locale dopo il mezzanotte. Il negozio era rimasto aperto nonostante fosse passato l'orario di chiusura. 

Un dominicano aveva risposto al senatore di 'farsi i fatti suoi'. La lite era proseguita per strada e avevano partecipato un connazionale e un terzo uomo tunisino ancora ricercato. Airola aveva tentato di riprendere col telefonino il litigio e a quel punto gli erano stati tirati due pugni, poi l'aggressione era proseguita ai giardinetti Alimonda. La Digos ha fermato due giorni fa un primo dominicano, su segnalazione di un residente della zona, e dopo il secondo uomo.

Elisa Sola

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium