/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

PER NEGOZIO SITO AD ORBASSANO CERCASI LAVORANTE CON ESPERIENZA NEL SETTORE NO PERDITEMPO.

Fittasi bilocali 2+2 settimana di carnevale al Villaggio Olimpico

Mansardato di 105 mq al 2° piano di villa privata in contesto elegante e famigliare, composto di ampio soggiorno con...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | lunedì 11 settembre 2017, 12:27

Recuperata finalmente Valentina, a quasi dieci mesi dall'alluvione (fotogallery)

Un lungo applauso dei presenti ha accompagnato la 'riemersione' del battello

Ci sono voluti quasi dieci mesi, ma alla fine Valentina è stata recuperata. Mancavano pochi minuti alle 11 di oggi, lunedì 11 settembre, quando il battello della Gtt ha toccato terra, dopo essere stato sollevato dalle acque dalla enorme gru della ditta Arduino di Moncalieri. Ed è subito scattato l'applauso dei presenti, la piccola folla che si è radunata in questi giorni per assistere allo spettacolo.

L'alluvione della fine di novembre dello scorso anno ora sembra solo un lontano ricordo. Valentina aveva rotto con il 'gemello' Valentino gli ormeggi all'imbarco dei Murazzi e, dopo aver battuto contro il ponte della Gran Madre, durante il recupero, ha imbarcato acqua e si è inabissato percorrendo tutto il Po fino alla diga del Pascolo, dove si è inabissato. Pur avendo passato quasi 300 giorni rovesciato nelle acque, il battello è in discrete condizioni. All'interno ci sono ancora le sedie e lo scafo è integro.

Dopo una settimana di intenso lavoro, l'operazione di recupero è stata ultimata. "Sembrava incollata al fango", dice Marco Arduino, che sottolinea come le fasi di avvicinamento a riva del relitto sono state le più complicate. Valentino è stato portato in secca a febbraio e poi trasferito nello stabilimento Gtt di via Fiochetto, Valentna in giornata verrà caricata invece su un tir e trasportata al deposito di corso Novara.

Cinzia Gatti e Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore