/ Chivasso

Spazio Annunci della tua città

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

PER NEGOZIO SITO AD ORBASSANO CERCASI LAVORANTE CON ESPERIENZA NEL SETTORE NO PERDITEMPO.

Fittasi bilocali 2+2 settimana di carnevale al Villaggio Olimpico

Mansardato di 105 mq al 2° piano di villa privata in contesto elegante e famigliare, composto di ampio soggiorno con...

Che tempo fa

Cerca nel web

Chivasso | mercoledì 13 settembre 2017, 16:20

Lascia Chivasso anche l'ultimo frate cappuccino

Fra Carlo Basili reggeva la Cappellania dell'ospedale, passata alla parrocchia centrale

Fra Carlo Basili è l'ultimo frate cappuccino a lasciare Chivasso, dove era arrivato nel 2001 e dal 2002 reggeva la Cappellania dell'Ospedale Civico di Chivasso. Andrà all'ospedale di Pinerolo, città dove ancora esiste un convento di Frati Cappuccini. Gli ultimi a lasciare, esattamente un anno fa, erano stati frate Luca Isella e padre Stefano Campana, salutati da una cerimonia solenne al Santuario della Madonna di Loreto, la chiesa accanto all'ormai ex convento dei Frati Cappuccini, con una celebrazione del vescovo monsignor Edoardo Cerrato e del ministro provinciale dei Cappuccini frate Michele Mottura.

Frate Carlo Basili è stato salutato dagli amici con un pranzo in frazione Mandria: “Non mi sento l'ultimo dei Mohicani – ha detto -, il Signore mi sta chiamando per occuparmi dei malati pinerolesi. Noi frati, secondo lo spirito di San Francesco, siamo pellegrini e forestieri in questo mondo; ci sono tante persone costrette a lasciare le proprie radici e il proprio Paese, fuggendo da povertà e persecuzione”.

Flavio Giuliano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore