/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Luminoso, ampio e panoramico, 3° p ascensore, di soggiorno e cucinino, camera matrimoniale, bagno nuovo con doccia....

Frazione Diano Serreta, a soli 3,5 km dalle spiagge in splendida posizione con vista mare, vendesi casa...

Terranova bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili due maschi solo amanti razza. Nati 16...

Azienda cintura Sud Torino seleziona operaio elettromeccanico pratico taglio, piegatura lamiera e costruzione armadi...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | mercoledì 13 settembre 2017, 19:27

Vigne-TO, a Nizza Millefonti la prima vigna urbana (VIDEO)

Inaugurata la prima vigna urbana di Nizza Millefonti. Presenti gli assessori Parigi e Unia, oltre al presidente di circoscrizione Ricca

Prosegue il progetto di scambio interculturale e intergenerazionale di Nizza Millefonti. Dopo Or-TO il quartiere si dota del suo primo vigneto, con il patrocinio della Regione, della Città e della Circoscrizione 8.

Presenti all'inaugurazione di Vigne-To anche l'assessore regionale Parigi, l'assessore Unia e il presidente della circoscrizione 8 Davide Ricca: "La natura non è un posto da visitare, è casa nostra", ha commentato Ricca citando il poeta americano Gary Snyder. Sono 55 i cassoni destinati alla vigna urbana, riempiti con il terriccio "OrtoXmille" dello sponsor tecnico del progetto, Harpo, azienda triestina attiva dal 1987. Le viti, che nei prossimi mesi ricopriranno pali e gazebo, sono quelle dell'azienda agricola ArteGiardini di Villarbasse.

 

 

Il progetto, promosso da Eataly e coordinato da OrtiAlti, mira a promuovere il dialogo sulla stagionalità, gli antichi mestieri e la sostenibilità ambientale. Gestito con le associazioni di quartiere e di via, le scuole, commercianti e appassionati, Vigne-To porta avanti logica e obiettivi del suo predecessore, Or-TO.

"Ciò che di più importante è stato fatto sono i rapporti umani che si sono creati, intrecciati, e che resteranno", commenta Antonio Benedetto, presidente del comitato inquilini di Via Biglieri: "Soprattutto con i bimbi, i nostri nipotini acquisiti, che continueremo a vedere. Per noi delle case popolari - ha concluso Benedetto - è motivo di riscatto".

Federica Cucci

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore