/ Cronaca

Cronaca | 22 settembre 2017, 07:25

Amianto, via al processo a Torino su ex operai Skf

Gli inquirenti hanno analizzato le condizioni in cui vivevano i lavoratori e il comportamento dei vertici dell'azienda dal 1962 fino agli anni Novanta

Amianto, via al processo a Torino su ex operai Skf

E' iniziato ieri il processo sulla morte, causata dal tumore (secondo la tesi accusatoria) di due operai che sarebbero stati esposti all'amianto sul luogo di lavoro, la Skf di Airasca.

L'indagine, lunga e complessa, e' stata coordinata dal pm Francesco La Rosa, che aveva iscritto sul registro degli indagati contestando loro l'omicidio colposo. Al centro del lavoro degli inquirenti le condizioni di lavoro  in cui vivevano gli operai e il comportamento delle  persone che sono state ai vertici dell'azienda dagli anni Sessanta fino agli anni Novanta.

Il Pm ha analizzato le cautele anti infortunistiche adottate o meno in un periodo che ha classificato come 'di esposizione alle fibre di amianto', dal 1962 fino agli anni Novanta circa. Le due vittime sono un ex manutentore dei forni e un ex tornitore, dipendenti dal '69 al '90 nelle officine dell'automotive.

Nelle prossime udienze i consulenti tecnici di accusa edifesa di fronteggeranno su aspetti come gli impianti di aspirazione e ventilazione adeguati per prevenire i rischi, presenti o meno in fabbrica, le mascherine, la pulizia dei locali e i mezzi per prevenire l'esposizione.

Elisa Sola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium