/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Affittasi estate mare appartamento da 10 posti letto idoneo per più famiglie a prezzo conveniente a Rossano con posto...

Last Minute! Fronte mare in residence 2 piani 6 posti 1piano:soggiorno(divano letto due posti),cucinino con angolo...

Capannone industriale - 600 mq. Fabbricato su 2 piani con montacarico uffici - spogliatoi - cortile - riscaldamento gas...

Villetta con 5 posti letto: camera matrimoniale, cameretta con due letti singoli, ampio soggiorno con cucina a vista e...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 10 ottobre 2017, 15:32

Uccisa 50 anni fa a Vinovo, una testimone riapre il 'cold case' di Martine (fotogallery)

La bellissima donna francese, che faceva la prostituta nella 'Torino bene' di mezzo secolo fa, il cui corpo venne trovato il 18 giugno del 1969, sul ciglio di una strada vicina all'ippodromo

Un giallo che potrebbe trovare un punto di svolta dopo quasi cinquant'anni. Grazie, anche, alle rivelazioni di una nuova testimone.

Il cold case (caso congelato) è quello di Martine, una bellissima donna francese che faceva la prostituta nella 'Torino bene' di mezzo secolo fa. I suoi clienti - che la raggiungevano nella zona di corso Matteotti - erano facoltosi uomini di Torino e dintorni, imprenditori, ereditieri, persone che oggi forse sono ancora vive. Il corpo della ragazza venne trovato il 18 giugno del 1969 a Vinovo, sul ciglio di una strada vicina all'ippodromo.

L'autopsia fece emergere una morte da soffocamento, ma sul cadavere erano presenti bruciature e tagli, come se l'assassino avesse infierito su di lei prima di finirla. Sette giorni dopo il delitto venne fermato un uomo, Carlo Campagna detto Charlie Champagne. Figlio di un industriale, il giovane si addosso' la colpa dell'omicidio, ma venne prosciolto. Non era lui il colpevole. Aveva coperto qualcun altro. Stessa sorte per il protettore econvivente della francese, Ugo Goano, sospettato ma non individuato come autore del delitto. 

Gli uomini della mobile di Torino raccolsero la testimonianza di un'amica di Martine, una prostituta che vide per l'ultima volta la francese su una 125 bianca, in zona Crocetta. Poi si Cc essere molto fatti strani, per ultimo la sparizione del fascicolo dal tribunale di Torino.

Più recentemente, un anno fa, una seconda signora si è presentata alla squadra mobile di Torino individuando com'è possibile colpevole una terza persona, un imprenditore facoltoso del Torinese. L'uomo, che con la donna ha un rapporto di parentela, dopo il delitto di Martine era misteriosamente partito per il Sud America. Ed era tornato soltanto quando era stato arrestato Campagna.

Ora gli uomini della mobile, coordinati dal Pm Andrea Padalino, hanno intensificato il lavoro di indagine sul caso. 'Questa storia gira intorno a soldi, a tanti soldi' ha confidato una persona. Forse, dopo 50 anni, per la 25 enne francese brutalmente seviziata e uccisa si intravede una pista che puo' fare giustizia.

Elisa Sola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore