/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | mercoledì 11 ottobre 2017, 14:40

Il M5S scende in piazza per protestare contro la legge elettorale

Consiglieri comunali e regionali pentastellati si sono dati appuntamento davanti alla prefettura in Piazza Castello per manifestare contro il Rosatellum bis

Il M5S scende in piazza per protestare contro la legge elettorale

Anche il Movimento 5 Stelle di Torino, così come a Roma, scende in piazza contro la nuova legge elettorale. Intorno alle 13 una cinquantina di persone, tra cui numerosi consiglieri regionali e comunali pentastellati, si sono radunate davanti alla Prefettura in piazza Castello per protestare contro il "Rosatellum bis". 

"Questa legge", commenta la consigliera regionale grillina Francesca Frediani, "vuole danneggiare il M5S, l'unica forza politica che non si allea ed ha un programma, ed impedirgli di andare a governare". "È un vero proprio attacco", prosegue, "alle nostre istituzioni e alla democrazia: chediamo a tutti i cittadini di scendere in piazza, ci mobiliteremo in tutte le regioni".

Diverse le criticità di questa legge secondo il Movimento 5 Stelle. "Non si può mettere la fiducia", spiega il consigliere regionale Davide Bono, "sulla legge elettorale, a quattro mesi dal voto: vuol dire che non hai i numeri. Va fatto a maggioranza collegiale". "Non si può avere ancora una consultazione", prosegue, "dove i cittadini non possano esprimere la preferenza: è una violazione della costituzione". Domani il documento passerà alla Camera, mentre da lunedì al Senato.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore