/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Disponiamo di cuccioli neri, arlecchino e merle nel nostro allevamento riconosciuto enci fci dosso degli ulivi. i...

Mensilmente (o annualmente) a partire da dicembre a 150 metri dal mare in condominio con ascensore con 6 posti letto...

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

In casale completamente ristrutturato,nel soleggiatissimo altipiano di Saint Nicolas a 10 minuti da Courmayeur, da...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 12 ottobre 2017, 15:58

Salvato un gattino dalle fogne, dopo tre giorni di ricerche

Mobilitato a Chivasso un intero quartiere, i vigili del fuoco avevano tentato di recuperarlo dalla acque di una roggia

Una caccia al gattino in pericolo durata quasi ininterrottamente per tre giorni, ma alla fine si è conclusa nel migliore dei modi ed è ora affidato a una famiglia che ne avrà amorevole cura. Tutto è iniziato nella notte di martedì 10, quando alcuni residenti di via Siccardi, a Chivasso, hanno sentito lamentosi miagolii, dei pianti di gatto, provenire dall'interno della roggia San Marco che attraversa la via. I pianti provenivano dalla zona a cielo aperto della roggia, retrostante i condomini del numero civico 13. Avvertiti i vigili del fuoco sono da lì a poco intervenuti, calandosi nelle gelide acque, in quel tratto poco profonde, della roggia. All'arrivo dei pompieri, tuttavia, il gattino, evidentemente molto impaurito, si è dileguato nel tunnel che passa sotto il manto stradale. I vigili del fuoco lo hanno cercato per circa un'ora, percorrendo in lungo e in largo il tratto di roggia, ma nulla da fare, sparito nel nulla. Il loro intervento, tuttavia, lo hanno spinto a cercarsi un rifugio più sicuro. Infatti il gattino si è fatto risentire il giorno seguente. Molti residenti lo hanno sentito miagolare, specialmente nelle ore notturne ma, con la rete di cunicoli collegati con la roggia, è stato impossibile individuarlo. Fino a questa mattina, giovedì 12, quando alcuni residenti e persone che lavorano nei numerosi uffici ai numeri civici 16 e 18, hanno nuovamente sentito il miagolio disperato del felino. Inequivocabilmente la vocina arrivava da un tombino sul marciapiede, proprio sotto le finestre della sede dell'Unipol. Aperto il tombino con l'aiuto della squadra tecnica comunale, ci sono volute parecchie ore per tirarlo fuori dalla condotta fognaria. Un salvataggio resosi possibile attirandolo con un po' di cibo, costato però anche numerosi graffi ai suoi soccorritori. Si tratta di un bel gattino di circa sei mesi di età, tigrato a pelo rosso. Gli ci vorrà probabilmente qualche giorno prima di tranquillizzarsi, impaurito com'era per la brutta situazione in cui era andato a trovarsi, nella speranza non voglia più emulare Romeo "Er mejo der Colosseo".

Flavio Giuliano

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore