/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Disponiamo di cuccioli neri, arlecchino e merle nel nostro allevamento riconosciuto enci fci dosso degli ulivi. i...

Mensilmente (o annualmente) a partire da dicembre a 150 metri dal mare in condominio con ascensore con 6 posti letto...

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

In casale completamente ristrutturato,nel soleggiatissimo altipiano di Saint Nicolas a 10 minuti da Courmayeur, da...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | venerdì 13 ottobre 2017, 13:35

Violenza sulle donne, in arrivo un milione e mezzo di euro per il sostegno ai centri di aiuto e alle case-rifugio

Il progetto prevede un contributo alle strutture già esistenti e l'apertura di nuovi centri. Tre bandi regolano l'accesso ai fondi

In Piemonte contro la violenza sulle donne in arrivo 1.500.000 euro. Ad annunciare la novità l'assessore regionale alle Pari Opportunità Monica Cerutti, che spiega: "Verranno stanziate nuove risorse a sostegno dei centri antiviolenza e delle case rifugio già esistenti e per l'apertura di nuove".

Tre sono i bandi che regolamentano l'accesso ai fondi. Il primo prevede risorse per 817.547 euro a sostegno dell'attività delle strutture già presenti. La rete attuale è costituita da 14 centri antiviolenza accreditati nell'albo regionale di cui 7 sono a Torino e provincia, i rimanenti sul resto della regione. Case rifugio accreditate all'albo sono 9, di cui 5 nel torinese. Particolare attenzione sarà destinata al sostegno delle attività degli sportelli e dei punti di ascolto collegati ai centri.

Il secondo bando è destinato al finanziamento di nuovi centri antiviolenza e di posti letto in situazione di emergenza. Le risorse a disposizione saranno 308.445. "La nostra previsione", ha spiegato la Cerutti, "è che le nuove strutture nascano nelle province di Cuneo, Alessandria e Novara, che sono quelle che al momento presentano un rapporto tra numero di centri e popolazione residente oltre i 14 anni più elevato rispetto alla media regionale".

Il terzo bando prevede uno stanziamento di 335.352 euro e avrà l'obiettivo di sostenere il finanziamento di nuove case rifugio e l'eventuale attivazione di nuovi posti letto in quelle già esistenti.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore