/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Selezioniamo collaboratori ambo i sessi di età min. 23 anni, per lo sviluppo del mercato di sanità integrativa per...

PER NEGOZIO SITO AD ORBASSANO CERCASI LAVORANTE CON ESPERIENZA NEL SETTORE NO PERDITEMPO.

Fittasi bilocali 2+2 settimana di carnevale al Villaggio Olimpico

Mansardato di 105 mq al 2° piano di villa privata in contesto elegante e famigliare, composto di ampio soggiorno con...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 14 novembre 2017, 15:27

Condannato a undici mesi il prof torinese che chiedeva sesso in cambio di voti

Si tratta di Luca Sgarbi, professore associato di Diritto del Lavoro

Alla fine è arrivata la sentenza per il caso di Luca Sgarbi, il professore torinese che era finito a processo perché avrebbe preteso sesso in cambi di buoni voti.

Il docente è stato condannato a 11 mesi di reclusione per tentata concussione e detenzione di materiale pedopornografico. L'accusa era sostenuta dal pm Gianfranco Colace. Il professore associato di Diritto del Lavoro, difeso dagli avvocati Simona Grabbi e Mauro Ronco, era stato denunciato da una studentessa.

La ragazza aveva raccontato di essersi sentita promettere una laurea a piena di voti in cambio di favori sessuali e foto hard.

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore