/ Cultura

Spazio Annunci della tua città

Per intrattenere i Vs. cani distogliendoli , mobili, divani, molto graditi sia per la loro consistenza , che per la...

- Oltre agli pneum. di serie, ha 4 gomme invern. Pirelli 195/55/R15 cerchi in acciaio (v.n. 740,00 €). Tutti gli...

Auto sempre tenuta in box - tagliandi regolari - unico proprietario - non incidentata - disponibili pneumatici...

Per le zone di Novara,Vercelli, Verbania cerchiamo Antennista Sat e Digitale terrestre. inviare curriculum a : ...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura | martedì 14 novembre 2017, 19:12

Fondazione del Libro, dalla Regione pronti 1,5 milioni di euro

Gariglio e Valle: "Speriamo che lo stesso impegno domani venga manifestato anche dagli altri soci in Assemblea"

“La Regione conferma il massimo impegno sul futuro della Fondazione del libro”, lo dicono il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Davide Gariglio, e il presidente della Commissione cultura, Daniele Valle, dopo l’approvazione dell’emendamento all’assestamento di bilancio che prevede un’ulteriore copertura finanziaria alla Fondazione del Libro.

“Si tratta" - proseguono - "di una disponibilità offerta alla Giunta che nel caso servisse potrà utilizzare 1,5 milioni di euro per il futuro della Fondazione che organizza il Salone del Libro di Torino". "Sulle scelte operative"- sottolinea il primo firmatario dell’emendamento Valle - "per garantire la prossima edizione del Salone e sul tema della valutazione del marchio, abbiamo dato disponibilità all'Aula consiliare a portare il tema in commissione, anche audendo il presidente e il collegio dei revisori.
"Come Regione Piemonte"- rimarcano - "abbiamo fin da subito manifestato tutto l’impegno necessario per garantire l’attività della Fondazione convinti che il valore e il patrimonio culturale della Fondazione del libro dovesse essere garantito". "Speriamo" - concludono - "che lo stesso impegno domani venga manifestato anche dagli altri soci in Assemblea".

"Nella riunione di domani - spiegano in una nota congiunta il presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e il sindaco di Torino Chiara Appendino - l’assemblea dei soci del Salone del Libro, presenterà il percorso di messa in sicurezza del Salone del Libro. Si è deciso infatti che la Fondazione avrà due mesi di tempo per attuare il piano industriale e per fronteggiare le principali criticità debitorie. Al termine di questo periodo, i soci saranno in possesso degli strumenti per valutare se la Fondazione stessa sarà nelle condizioni di proseguire il proprio lavoro, o se si dovrà costituire un nuovo strumento per garantire la prosecuzione delle attività del Salone del Libro".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore