/ Scuola e formazione

Spazio Annunci della tua città

Per intrattenere i Vs. cani distogliendoli , mobili, divani, molto graditi sia per la loro consistenza , che per la...

- Oltre agli pneum. di serie, ha 4 gomme invern. Pirelli 195/55/R15 cerchi in acciaio (v.n. 740,00 €). Tutti gli...

Auto sempre tenuta in box - tagliandi regolari - unico proprietario - non incidentata - disponibili pneumatici...

Per le zone di Novara,Vercelli, Verbania cerchiamo Antennista Sat e Digitale terrestre. inviare curriculum a : ...

Che tempo fa

Cerca nel web

Scuola e formazione | martedì 14 novembre 2017, 18:02

Torino Spazio Condiviso: un progetto per Basso San Donato

Alessio Grimaldi ha vinto il contest lanciato lo scorso settembre nell’ambito della Settimana della Mobilità Sostenibile

Un intero quartiere, Basso San Donato nella Circoscrizione 4, dove - con interventi di limitazione dei traffico e della sosta, utilizzando elementi di arredo urbano, piante e alberi e vernice per tracciare  corsie riservate allo jogging - possa convivere chi si muove a piedi, in bici o a bordo di un veicolo a motore.   Ha pensato in grande Alessio Grimaldi e la sua idea ne ha fatto il vincitore del contest “Torino Spazio Condiviso” lanciato lo scorso settembre nell’ambito della Settimana della Mobilità Sostenibile.

 

Postando un'immagine o un testo accompagnato dall’hastag #torinospaziocondiviso sui social network Facebook e Instagram tra il 16 e il 22 settembre scorsi,  i cittadini potevano proporre all'amministrazione la sperimentazione di uno spazio condiviso,  ovvero una porzione di strada o di suolo pubblico in cui, rallentando il traffico e altri accorgimenti, creare uno spazio vivibile e sicuro.

 

Il luogo per il test è “un quartiere – spiega Grimaldi – rimasto ai bordi di grandi trasformazioni e che, sembra, come tanti, poco ricordato nei progetti di recupero urbano, ma fortemente bisognoso di una svecchiata”. La sua, sottolinea, è “un’idea scomponibile, riadattabile e implementabile per farla diventare un progetto più complesso”, che individua per l’intervento proposto tre tipi di spazi: aree pedonali, aree di quartiere con viabilità a 20 kilometri orari e l’area commerciale di via Livorno.

 

Nessun premio in danaro per il vincitore,  ma l’impagabile soddisfazione di poter contribuire a migliorare un angolo della propria città promuovendo soluzioni per un utilizzo condiviso dello spazio pubblico, favorendo nel contempo la conoscenza del territorio e la sua valorizzazione sociale.

 

Ora l’Amministrazione, di concerto con la Circoscrizione, valuterà la fattibilità  dell'intervento, per poi procedere alla sua realizzazione sperimentale nel corso della Settimana Europea della mobilità  sostenibile del 2018.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore