/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | sabato 16 dicembre 2017, 11:19

Natale a Casa Farinelli: l'albero dei desideri e una cena multiculturale nel calore della famiglia (FOTO)

La struttura di Mirafiori Sud da circa un anno ospita famiglie sfrattate in forma temporanea. Ieri sera una grande festa con scambio di auguri e cena condivisa

Natale a Casa Farinelli: l'albero dei desideri e una cena multiculturale nel calore della famiglia (FOTO)

E' il primo vero Natale, per Casa Farinelli. Un anno fa, a quest'ora, erano in corso gli ultimi preparativi in vista dell'apertura, e, da allora, per questi locali, di volti e storie ne sono già passati tanti. 

Nata in occasione del piano invernale 2016/17 di potenziamento dei servizi per persone senza dimora e per nuclei in estremo disagio sociale e abitativo, la struttura, in via Arturo Farinelli 40, al momento può ospitare 15 famiglie sfrattate, per un massimo di 24 persone. A febbraio partiranno i lavori di ampliamento dei locali, e si arriverà ad avere 50 posti letto a disposizione, con degli spazi adibiti a laboratori o piccole attività lavorative per gli ospiti.

Il progetto è gestito da AICS Torino e dalla Cooperativa Terzo Tempo Educazione Cultura Sport, e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo. Sei operatori, aiutati dai volontari, si alternano giornalmente nella struttura per offrire assistenza alle famiglie, intrattenendo in particolare i bambini in attività ludiche o di aiuto nei compiti scolastici. E' attivo anche un servizio di accompagnamento al lavoro grazie alla collaborazione con diverse realtà territoriali: un'opportunità preziosa per chi, abitando provvisoriamente a Casa Farinelli, attende l'inserimento in una nuova abitazione.

E' "la casa temporanea per chi è senza casa in attesa di trovare la nuova casa". E, nell'attesa, nulla è lasciato al caso, ma le attività al suo interno si svolgono con ritmo febbrile, in un clima di collaborazione e solidarietà. C'è chi si occupa delle pulizie, chi della cucina, e chi accudisce i bambini. Ogni settimana vengono organizzate raccolte di indumenti, generi alimentari, utensili per cucinare e prodotti per l'igiene personale.

Ma le energie, in questo periodo, sono concentrate principalmente nel recupero, tramite passaparola e generose donazioni, di giochi da regalare ai bambini della Casa per Natale. Una sorpresa inaspettata che li riempirà di meraviglia la mattina del 25 dicembre. Piccoli ospiti di tutte le età, dai 3 ai 16 anni, che attendono, come tutti, di veder realizzati i propri desideri in quel giorno dell'anno in cui tutto sembra magicamente possibile.

Sogni che sono stati "appesi" all'albero di Natale addobbato proprio ieri sera nel cortile esterno dell'edificio: per ogni decorazione, un pensiero, un buon proposito per l'anno nuovo, un augurio. Poi, una grande cena condivisa dal sapore speciale: tanti piatti provenienti da diverse tradizioni culinarie, all'insegna di uno scambio culturale capace di recidere ogni tipo di distanza, unendo gli animi in un momento di festa.

Un'atmosfera calorosa, dove nulla è dato per scontato ma tutto, anche il più semplice gesto, viene colmato di gratitudine e significato. Alcune persone sono appena arrivate, altre tra qualche mese andranno via, verso l'inizio di una nuova vita. Ma, per il momento, si celebra il Natale a Casa Farinelli, come in ogni altra famiglia.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore