/ Centro

Che tempo fa

Cerca nel web

Centro | 11 gennaio 2018, 18:02

Verdone a Torino: “Voglio dare una carezza al pubblico”

Presentato al Museo Nazionale del Cinema il nuovo film “Benedetta follia”, con Carlo Verdone e Ilenia Pastorelli. Sarà stasera al Cinema Reposi per la prima ufficiale. L'attore-regista: “Vi spiazzerà”

Verdone a Torino: “Voglio dare una carezza al pubblico”

Le certezze di Guglielmo si infrangono quando sua moglie, Lidia, gli rivela di avere una relazione con la commessa che lavora per il negozio di lui. La vita di Guglielmo è completamente stravolta e solo l’incontro con Luna, ragazza della periferia romana e candidata commessa, lo trascina in un vortice di appuntamenti al buio, in una esilarante ricerca dell’anima gemella attraverso le app per smartphone.
Guglielmo è Carlo Verdone, Luna è Ilenia Pastorelli, ed è la vera protagonista di “Benedetta folia”, in uscita oggi in 750 cinema italiani, di cui Verdone è anche regista. I due attori principali e il produttore, Luigi De Laurentiis, incontreranno il pubblico questa sera al Cinema Reposi (ore 20). 

Stamattina il gruppo ha fatto visita al Museo Nazionale del Cinema, dove gli attori hanno raccontato alcuni retroscena. Dopo gli onori di casa della presidente del museo, Laura Milani, ha parlato l’attore e regista romano, durante un incontro condotto da Steve Della Casa. “La ricerca dell’amore – ha spiegato Verdone – nel tempo ci ha resi più soli perché è cambiata. Non so se sia un bene o un male, ma andiamo avanti così”.
E sul film, ha annunciato: “Vi spiazzerà. Rispetto al passato, ho cambiato gli sceneggiatori per azzardare un po’. Ad esempio c’è una scena in cui Luna mi convince a prendere una pasticca, che mi trascina in un’esperienza particolare, piena di balletti, che sono stati curati da Luca Tomassini (che ha lavorato anche per Madonna, Whitney Houston e Michael Jackson, ndr)”.

Il team di sceneggiatori è lo stesso del film “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti, considerato una delle opere italiane più interessanti degli ultimi anni. È questa la strada che ha portato alla scelta di Ilenia Pastorelli, già co-protagonista di “Jeeg Robot”, per il ruolo principale in “Benedetta follia”.
“Un giorno – ha raccontato l’attrice romana – mi ha chiamato De Laurentiis per chiedermi di raggiungerlo nel suo ufficio, diceva di avere una sorpresa per me. Durante il tragitto in taxi ero emozionata, mi sono ritrovata a sognare”. Poi è avvenuto l’incontro con Verdone e i due hanno iniziato a lavorare insieme per la prima volta. “Sono cresciuta nella periferia di Roma – ha aggiunto – e con i film di Carlo”.
“Lavorare con Carlo è sempre molto divertente – ha commentato Luigi De Laurentiis – che ha la tendenza a rinnovarsi e cambiare. I produttori si divertono a trovare nuovi creativi, sono eccellenze che fanno grande un film”. 

E sul lavoro dell’autore, poi, Verdone si è soffermato in risposta ad alcune domande. Ieri, infatti, sono stati diffusi i dati di pubblico del 2017, che segna un crollo di presenze nelle sale pari al 46%. “Questo è un dato di fatto – ha commentato Verdone – ma esiste anche un pubblico che ha lasciato la televisione, ora si passa più tempo su internet e i giovani trovano più interessanti le serie, che sono una ‘droga’ ben studiata, ma anche una tendenza. Come autori dobbiamo fare film migliori, ci vuole più responsabilità da parte nostra”. Ma è anche sulla promozione che ha insistito: “Dobbiamo girare l’Italia per incontrare il pubblico, per me è come dare un grosso abbraccio, una carezza. Per chi mi segue da quarant’anni è il minimo che possa fare”.
Infine, Verdone ha concesso una piccola anticipazione sul futuro: “Con Luigi stiamo pensando a una serie televisiva, ma daremo più informazioni al momento opportuno”.

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium