/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | giovedì 18 gennaio 2018, 20:40

"Si avvicina la data ultima per gli adempimenti vaccinali ma cresce la confusione nelle famiglie"

Lo sostiene la consigliera regionale Francesca Frediani (M5S)

"Si avvicina la data ultima per gli adempimenti vaccinali ma cresce la confusione nelle famiglie"

La data del 10 marzo si avvicina e riceviamo segnalazioni, da parte delle famiglie, in merito a “minacce” di imminente esclusione dalle scuole dei bimbi non in regola con gli adempimenti vaccinali.

La legge tuttavia parla chiaro: la data del 10 marzo si riferisce unicamente a quanti, già in regola con gli adempimenti vaccinali, abbiano presentato una dichiarazione sostitutiva. L’unico termine, riferito ai minori non in regola con gli adempimenti, è indicato nell’articolo 3 della legge 119/17, dove si precisa che le vaccinazioni devono essere eseguite entro la fine dell’anno scolastico.


Il 10 marzo, quindi, potrebbero verificarsi due situazioni: la mancata osservanza dell’obbligo vaccinale o la mancata presentazione della documentazione. In entrambi i casi si prevede l’avvio di un percorso di colloqui con l’ASL, al termine del quale un eventuale esito negativo porterebbe alla sanzione, non alla decadenza dall’iscrizione o all'esclusione dalla frequenza.


Noi vogliamo che sia chiaro che i bambini regolarmente iscritti alle scuole d’infanzia, ma non in regola con le vaccinazioni, possono concludere l’anno scolastico 2017/2018. Per questo motivo abbiamo presentato un ordine del giorno che faccia chiarezza e impedisca la divulgazione di informazioni scorrette alle famiglie o, peggio, insinui il dubbio che qualche bimbo possa subire l’esclusione da scuola.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore