/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 febbraio 2018, 13:38

Il Levante non "soffia" più: i sindacati mettono fretta a Regione e Comune

Fiom-Cgil organizza per oggi e domani assemblee con i lavoratori dopo che i contratti di solidarietà per la Carrozzeria bloccheranno la produzione del nuovo modello per due settimane. "Aspettiamo la convocazione del tavolo istituzionale, senza finire a ridosso delle elezioni"

Il Levante non "soffia" più: i sindacati mettono fretta a Regione e Comune

Assemblee con i lavoratori FCA sono previste per oggi e domani, indetta dalla Fiom-Cgil, per discutere dell'attuale situazione che coinvolge la Carrozzeria di Mirafiori.

Con l'allargamento dei contratti di solidarietà, infatti, la linea del Levante si fermerà per oltre due settimane, dal 19 febbraio al 5 marzo, confermando la tendenza a ridurre ore lavorate e volumi produttivi. «Come immaginavamo, il coinvolgimento degli addetti del Levante nella solidarietà non è solo un fatto tecnico, ma è il sintomo di un aumento di incertezza e riduzione delle ore lavorate, in attesa di annunci rinviati nel tempo, per Torino ma più in generale per il futuro di Fca in Italia - commentano Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom-Cgil, e Ugo Bolognesi, responsabile di Mirafiori per la Fiom-Cgil torinese -. Anche la convocazione da parte di Regione Piemonte e Comune di Torino sta tardando, e rischia di collocarsi troppo a ridosso della scadenza elettorale».

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium