/ Speciale elezioni

Spazio Annunci della tua città

Grazioso dotato di ogni comfort, soggiorno con angolo cottura, camera matrimoniale, seconda camera con letto a...

Esperto cambio stampi su presse a iniezione stampaggio materie plastiche

(IM) vicinissimo piazza del mercato ampio monolocale mq 35 luminoso con parete mobile per separare zona cucina/notte,...

Marca Orsi 1.22 ottime condizioni telefonare ore pasti

Che tempo fa

Cerca nel web

Speciale elezioni | lunedì 12 febbraio 2018, 11:01

Elezioni, Bragantini (Pd): "In Parlamento per realizzare il progetto della metro 2" (FOTO e VIDEO)

L'onorevole torinese, candidata alla Camera nella lista Piemonte 1 Collegio 3, fissa gli obiettivi per la prossima legislatura: welfare per le famiglie piemontesi e seconda linea della metropolitana di Torino

"La seconda linea della metropolitana di Torino è stata già finanziata a livello di progettazione preliminare, il prossimo passo sarà relativo alla sua effettiva relizzazione". Paola Bragantini, già onorevole nella passata legislatura e ora candidata alla lista Piemonte 1 Collegio 3 alla Camera dei Deputati per il Partito Democratico, fissa così il primo obiettivo "torinese" da portare a Roma dopo il 4 marzo.

"Io sono una torinese cresciuta nel quartiere Lucento/Vallette - spiega Bragantini - e il mio impegno politico è nato in questo territorio. Così come l'esperienza in Parlamento è stata legata sempre al mio territorio. E il risultato più importante per Torino che abbiamo ottenuto negli ultimi 5 anni a Roma sono stati proprio i finanziamenti per la nostra città, primo tra tutti quello per la linea 2 della metropolitana. Per ora abbiamo ottenuto 10 milioni di euro per la progettazione preliminare. Ora però bisogna portare a casa l'obiettivo dell'effettiva realizzazione dell'opera, anche grazie a nuovi finanziamenti. Con la Regione, il governo e il Parlamento stesso c'è stato un dialogo costante su questo tema, mentre con il Comune ultimamente la collaborazione non c'è più".

Altro tema molto vicino alla Bragantini è il welfare. "Sono sempre stata molto vicina alle famiglie in difficoltà - spiega - e con la commissione Affari Sociali abbiamo portato a casa risultati importanti anche per le famiglie piemontesi. Penso per esempio alle famiglie con disabili e alla legge Dopo di noi, che permette ai disabili di ottenere un aiuto o un sostegno anche quando i loro genitori o parenti non ci saranno più o non sarano più in grado di occuparsene".

 

c.p.e.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore