/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | martedì 13 febbraio 2018, 15:45

Scoprire le professioni del futuro e quali competenze servono nel nuovo mondo del lavoro

Da domani al via il ciclo di appuntamenti promosso da Hangar Lab e DAMS di Torino

Scoprire le professioni del futuro e quali competenze servono nel nuovo mondo del lavoro

Quali sono le figure professionali richieste oggi dall’impresa culturale e quali competenze devono avere? Nuove specializzazioni legate al mondo della musica, del cinema, del teatro e delle performing art in generale, che rappresentano una opportunità per coloro che desiderano lavorare nel settore, ma oggi ancora poco conosciute da chi intraprende un percorso di studi.

Per aiutare a scoprirle, Hangar Lab - i workshop per potenziare le capacità imprenditoriali in ambito culturale promossi dall’Assessorato alla Cultura e Turismo della Regione Piemonte e realizzati dalla Fondazione Piemonte dal Vivo - in collaborazione con il DAMS dell’Università di Torino - corso di laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo - organizzano un ciclo di dieci appuntamenti gratuiti e aperti a tutti.

Ogni incontro avrà protagonista alcuni “testimoni” delle professioni culturali, che racconteranno la loro esperienza lavorativa e il percorso alle spalle, dando la possibilità ai partecipanti di interagire con domande dirette.

I primi tre appuntamenti sono in programma a partire da domani, mercoledì 14 febbraio, alle ore 11, presso il Laboratorio Multimediale “Guido Quazza” di Palazzo Nuovo, in via Sant’Ottavio a Torino: ospite Matteo Negrin, direttore della Fondazione Piemonte dal Vivo. Progettista e manager della cultura, è esperto nello sviluppo di dispositivi innovativi per il coinvolgimento di nuovi pubblici nella produzione e fruizione del prodotto culturale.

Mercoledì 21 febbraio (ore 11) ospite Gianluca Gozziideatore e direttore artistico del festival TODAYS della Città di Torino. Produttore di numerosi eventi e concerti indipendenti internazionali, è stato anche ideatore, fondatore e fac totum prima di sPAZIO211 e poi del club BLAH BLAH.

Mercoledì 28 febbraio (ore 11) ospite Olga Gambari, curatore indipendente e giornalista. Collabora con La Repubblica e con Flash Art. È direttore artistico del progetto artesera.it e del festival sulla produzione indipendente nesxt.org.


Come emerso recentemente in occasione della presentazione de “La (quasi) Impresa. Manuale d’uso per operatori culturali”, il settore conta oggi in Italia oltre 1,5 milioni di occupati e un giro d’affari di quasi 90 miliardi di euro, in crescita nel 2016, che rappresenta il 6% del PIL nazionale (dati Symbola-Unioncamere 2017).

Numeri che possono continuare a crescere e offrire ulteriori sbocchi lavorativi in particolare per i giovani: sono loro i principali innovatori del sistema culturale.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore