/ Politica

Politica | 12 marzo 2018, 15:50

Le Olimpiadi spaccano la maggioranza, assenti molti consiglieri del M5S: la minoranza fa saltare il consiglio

Oggi in Sala Rossa erano previste la discussione della mozione del Partito Democratico e le comunicazioni del sindaco Chiara Appendino sulla candidatura di Torino ai giochi

Le Olimpiadi spaccano la maggioranza, assenti molti consiglieri del M5S: la minoranza fa saltare il consiglio

Le Olimpiadi spaccano la maggioranza del M5S e fanno saltare il consiglio comunale. Oggi in Sala Rossa sono previste la discussione della mozione del Partito Democratico e le comunicazioni del sindaco Chiara Appendino sulla candidatura di Torino ai giochi olimpici 2026. Un tema che fin dall'inizio del dibattito ha generato una profonda frattura all'interno del gruppo consiliare pentastellato, che oggi si è presentato in Sala Rossa "decimato".

Assenti i consiglieri grillini Damiano Carretto, Viviana Ferrero, Daniela Albano e Marina Pollicino, considerati, insieme a Maura Paoli oggi presente in aula, l'ala più "integralista" del M5S. L'ex grillina Deborah Montalbano, che fin dall'inizio aveva manifestato la sua contrarietà alla candidatura ai giochi olimpici, da oggi poi siede ufficialmente nell'opposizione. La minoranza, eccetto il consigliere Fabrizio Ricca, ha deciso di sfruttare queste assenze "strategiche" non rispondendo all'appello, facendo mancare il numero legale al consiglio comunale. La maggioranza infatti, con i soli esponenti pentastellati presenti in Sala Rossa, non era in grado di consentire lo svolgimento della seduta. 

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium