/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | martedì 13 marzo 2018, 14:38

Scontro tra Appendino e le Circoscrizioni, i Presidenti: "No ad abbreviare i tempi dei pareri sul bilancio"

Il termine è il 31 marzo. Il Presidente del Consiglio comunale Fabio Versaci aveva chiesto alle 8 Circoscrizioni di abbreviare i tempi per l'espressione del parere, obbligatorio per la discussione in consiglio

Nuovo braccio di ferro tra l'amministrazione Appendino e gli otto Presidenti di Circoscrizione. Al centro dell'ennesimo scontro i termini per l'approvazione del bilancio previsionale 2018, fissati al 31 marzo. Oggi i mini-sindaci sono stati convocati dal Presidente del Consiglio Comunale Fabio Versaci con la richiesta di abbreviare i tempi per l'espressione del parere, obbligatorio per la discussione in consiglio.

"L'atto ci è stato consegnato", spiegano i Presidenti della 4 e della 8 Claudio Cerrato e Davide Ricca, "il 7 marzo e abbiamo 30 giorni, quindi fino al 7 aprile, per esprimerci". "Sono mesi che chiediamo un confronto alla sindaca", proseguono, "che avrebbe dovuto incontrarci 45 giorni prima per definire le risorse economiche e di personale". "Ci sono stati tagliati 400mila euro in maniera del tutto arbitraria", aggiungono, "e quindi diremo no alla richiesta di anticipazione di parere". "Scriveremo al Prefetto e al segretario comunale per segnalare l'inadempienza di Appendino e la mancanza di rispetto del regolamento, chiedendo a loro quale è la scadenza nostra per esprimerci", concludono Ricca e Cerrato. Parole a cui fanno eco quelle della Presidente della 6 Carlotta Salerno: "Il senso di responsabilità istituzionale non può essere a corrente alternata e a senso unico".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore