/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 20 marzo 2018, 19:54

Strisce blu a Nizza Millefonti, sindacati e commercianti chiedono lo stop definitivo all'ampliamento

L’estensione, secondo i proponenti della raccolta firma, “colpisce non solo i pazienti che per motivi di salute devono recarsi nei presidi ospedalieri della Molinette, Regina Margherita, Sant'Anna e CTO, ma anche le persone che li curano, che lavorano e studiano in quei presidi e che spesso iniziano o terminano il turno in orari nei quali i mezzi pubblici sono inesistenti

Strisce blu a Nizza Millefonti, sindacati e commercianti chiedono lo stop definitivo all'ampliamento

Sospendere definitivamente l’estensione delle strisce blu nella zona di Nizza-Millefonti.  E’questa la richiesta alla sindaca Chiara Appendino, al vicesindaco Guido Montanari e l’assessore ai trasporti Maria Lapietra di Cgil Fp, Cisl Fp e Uilfpl che, insieme alle associazioni dei commercianti Nuova, Nizza, Bengasi e Nizza Millefonti, hanno lanciato una raccolta firme su change.org.

La scorsa settimana, dopo un serrato confronto con le organizzazioni sindacali che seguiva numerose proteste della Circoscrizione 8 e dei cittadini, l’amministrazione ha deciso di sospendere in via temporanea l’ampliamento della sosta a pagamento da piazza Carducci a corso Caduti sul Lavoro. Oggi le organizzazioni e i negozianti tornano alla carica chiedendo che questo stop sia definitivo.

L’estensione, secondo i proponenti della raccolta firma, “colpisce non solo i pazienti che per motivi di salute devono recarsi nei presidi ospedalieri della Molinette, Regina Margherita, Sant'Anna e CTO, ma anche le persone che li curano, che lavorano e studiano in quei presidi e che spesso iniziano o terminano il turno in orari nei quali i mezzi pubblici sono inesistenti.”

Il provvedimento danneggia per i firmatari:”un quartiere ferito da otto anni di cantieri per il prolungamento della Metro e per la costruzione del grattacielo della Regione, il piccolo commercio e i residenti che dovranno pagare per il permesso di sosta un prezzo più alto dovuto alla nuova tariffazione basata sul reddito ISEE.”

Una richiesta che arriva alla vigilia di un confronto sul tema previsto domani a Palazzo Civico tra il Presidente della Circoscrizione 8 Davide Ricca e l’amministrazione cittadina.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium