/ Attualità

Attualità | 16 aprile 2018, 12:15

In provincia di Torino si può sapere tutto sulla raccolta rifiuti con “Beato chi la sApp”

La nuova iniziativa promossa dal Covar14, che coinvolge 19 comuni della cintura metropolitana

In provincia di Torino si può sapere tutto sulla raccolta rifiuti con “Beato chi la sApp”

C’è un nuovo strumento per i cittadini dei 19 Comuni del Covar14, entrati in Beato chi la sApp, l'applicazione della Città Metropolitana di Torino che ora include i calendari di raccolta di tutto il territorio consortile.

La app dell’ente metropolitano si integra nel panorama tecnologico di cui fanno già parte Wiki Waste e Riapp, due applicazioni che offrono tutte le opportunità perinformarsi e trovare utili suggerimenti per una corretta gestione dei rifiuti. Grazie alle app per smartphone e tablet è possibile controllare le date dei passaggi porta a porta, ma anche trovare indicazioni per fare una buona raccolta differenziata e individuare sulle mappe cittadine i luoghi di conferimento più vicini o i distributori alla spina, i negozi che vendono sfuso e i mercatini dell'usato, scoprire i percorsi post raccolta dei rifiuti differenziati, sfogliare il “dizionario” che indica, per ogni oggetto, il giusto conferimento.

“Apripista” su Beato chi la sApp è stata Nichelino, prima città del consorzio a essere inserita nell’applicativo sviluppato dal Csi Piemonte, che propone diverse sezioni per aiutare a capire quali sono i comportamenti corretti per una raccolta differenziata di qualità e come orientarsi tra i servizi. Il Calendario porta a porta consente di verificare le date del passaggio di raccolta sotto casa, mentre la voce Dove lo butto elenca gli oggetti d’uso quotidiano, dagli abiti in buono stato
fino agli zerbini. Sulla cartina dei Punti riduci e riusa sono indicati i negozi di Torino e provincia dove comprare sfuso o usato, ma anche le casette dell’acqua, i riparatori di bici e gli esercizi che vendono pannolini riciclabili per bambini.

La pagina dedicata al Ciclo Rifiuti segue i passi di vetro, plastica e degli altri rifiuti differenziati dopo la raccolta e la Guida “beato chi lo sa” racconta che cosa diventa il materiale avviato al riciclo. Non mancano News e Video con curiosità e
informazioni, per ricordare bene come differenziare e quanto è importante farlo. Se Beato chi la sApp è una novità, con Wiki Waste e Riapp i cittadini del territorio consortile possono dialogare da tempo. Anche le due applicazioni, opera di Achab Group e di Erica Società Cooperativa, danno la possibilità di consultare i calendari della raccolta e offrono informazioni utili.

Consultare le app dedicate alla raccolta rifiuti è facile e divertente. Tutte quelle riferite al Covar14 sono disponibili per Android e Apple iOS.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium