/ S. Salvario / Lingotto

S. Salvario / Lingotto | 21 aprile 2018, 16:21

L'orto bio per i disabili: apre la terrazza del Chinino sotto il sole primaverile

Inaugurato un nuovo spazio della Fabbrica del Chinino, che ospiterà attività di giardinaggio con il contributo dei cittadini per favorire l'inclusione sociale

L'orto bio per i disabili: apre la terrazza del Chinino sotto il sole primaverile

Sboccia la primavera alla Fabbrica del Chinino. Ed è tutto un vociare di gioia, meraviglia e stupore, sotto un sole caldo che invita a stare insieme, all'aria aperta.

È stata inaugurata la terrazza della struttura per disabili in via Paoli, “Chinino On Air”: un luogo di attenzione e cura strutturato per le particolari esigenze delle persone con disabilità, che, coinvolgendo attivamente gli esterni, può diventare un modo nuovo di spalancare le porte sul centro diurno. Uno spazio dedicato alla realizzazione di un orto urbano e un luogo in cui incontrarsi e trascorrere del tempo insieme, aperto a tutti i cittadini del territorio.

Tante le riflessioni, nel corso del tempo, per sfruttare al meglio la struttura. Poi, l'idea vincente. E ci è voluto un anno per portare a compimento il progetto, attraverso numerose raccolte fondi, con il sostegno di familiari, volontari, operatori, sponsor e donatori.

È dal 2001 che la Fabbrica del Chinino, gestita da coopetativa Paradigma in partnership con l'Associazione Tablò, sviluppa percorsi dinamici e formativi per persone disabili.

Dal 2011 ospita in via Paoli il Centro Diurno “Cure familiari”, un luogo aperto alla cittadinanza come polo di aggregazione e inclusione sociale. Al suo interno si portano avanti laboratori artistici e artigianali grazie alle preziose competenze di tutti, ciascuno coi propri mezzi. Si tratta di diverse attività specifiche e iniziative di socializzazione per persone disabili con più di 18 anni: una risorsa fondamentale per le famiglie, che sanno di poter contare su di un centro che continua, dopo la scuola, a sostenere il percorso dei loro figli. Unito agli altri due poli, “Raccordi familiari” in via Taggia e la “Comunità alloggio” per persone gravi, costituisce il progetto “Ritmi familiari”, che vuole dare alle persone assistite risposte stabili, concrete, affidabili e continuative, allacciando un reciproco rapporto di fiducia. Attività e progetti che hanno il sostegno del Comune di Torino e della Circoscrizione 8. 

“Qui adesso è un posto bellissimo”, dice sorridendo una delle ospiti storiche del centro, durante la festa inaugurale. Ed è davvero un luogo che dona benessere, questo terrazzo, pensato come orto interamente biologico e luogo in cui ritrovarsi. Tra gli ospiti del centro e il vicinato, come in una grande famiglia.

A breve partiranno i corsi di FabbricArte Orto sul Balcone – Laboratorio di orticoltura urbana. Sei incontri il mercoledì dalle 10 alle 12.30, su come realizzare un orto sul balcone, quali piante coltivare, come gestirlo e conservarlo.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium