/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 23 aprile 2018, 10:32

“Fumetto in Barriera”: all’Ecomuseo Urbano la mostra che ripercorre la storia del quartiere

Oltre a una storia illustrata elaborata appositamente per la rassegna, anche schizzi, illustrazioni e lavori personali del giovane artista, Simone Mostacci

“Fumetto in Barriera”: all’Ecomuseo Urbano la mostra che ripercorre la storia del quartiere

Tavole, illustrazioni, schizzi, lavori personali e una storia illustrata, creata appositamente per l’occasione, che ripercorre l’evoluzione del quartiere di Barriera di Milano: è stata inaugurata mercoledì 18 aprile, all’Ecomuseo Urbano, la mostra “Fumetti in Barriera” del giovane artista Simone Mostacci.

La rassegna – ha raccontato quest’ultimo – ritrae la mia esperienza nel mondo del fumetto maturata attraverso tecniche digitali e a mano libera. Tramite la realizzazione di volti, paesaggi, vie e poesia ho cercato di dare un’espressione a un quartiere storico di Torino, che si distingue rispetto agli altri per l’attenzione a temi importanti, come quello dell’immigrazione, per cui ho desiderato trasmettere, con le mie opere, un messaggio positivo”.

Nei miei lavori – ha continuato – cerco sempre di sperimentare tecniche nuove, perché io stesso mi trovo in una incessante evoluzione, alla continua ricerca di un tratto particolare o di una nuova gestione del colore. E accosto sempre tali innovazioni ad aspetti, colori, piccoli dettagli, contrasti, immagini poetiche e surreali”.

L’ispirazione è la mia vita quotidiana – ha concluso Mostacci –, con tutte le piccole cose che la popolano, dalla poesia alla musica: credo sia importante essere curiosi, aperti e attenti a cogliere le varie emozioni e i differenti stimoli che ogni giorno riceviamo”.

Sono molto contenta che Simone abbia deciso di effettuare la sua prima mostra proprio presso l’Ecomuseo Urbano – ha commentato la coordinatrice alla Cultura della Circoscrizione 6, Isabella Martelliperché, in quanto appassionata del genere, trovo che abbia un grandissimo talento: le tavole sono stupende, e l’acquarello è una delle tecniche più difficili, da lui rese con precisione, leggerezza e movimento molto particolari”.

Questa mostra credo sia la migliore rappresentazione della sinergia tra Circoscrizione e territorio – ha chiosato la presidente circoscrizionale, Carlotta Salerno –, perché dimostra come attraverso conoscenze, amicizie e collaborazioni si possano creare eventi rilevanti. In questa mostra, infatti, c’è qualità, dedizione, passione ma, soprattutto, un’enorme carica di poesia, in ogni vignetta e tono di colore realizzati: ciascuna immagine trasmette brividi, perché in grado di far rivivere angoli, vie e scorci di Barriera di Milano”.

La mostra, curata dall’artista Adriano Barbieri, sarà visitabile fino al 26 aprile ed è a ingresso gratuito.

Roberta Scalise

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium