/ Eventi

Eventi | 23 aprile 2018, 13:57

#TJF2018 in Barriera di Milano: stasera Marsico Oggero Duo “Always Dare!” e Cletus feat. Gianni Denitto

Ad aprire la rassegna di concerti, la Casa del Quartiere di via Baltea 3 e i Bagni Pubblici di via Agliè

#TJF2018 in Barriera di Milano: stasera Marsico Oggero Duo “Always Dare!” e Cletus feat. Gianni Denitto

Inaugura oggi, lunedì 23 aprile, la sesta edizione del Torino Jazz Festival, che, per sette giorni, renderà Torino la protagonista del panorama jazz italiano. La rassegna, infatti, vuole essere un tributo a chi ha accudito quest’ultimo nel corso di questi anni: ai musicisti torinesi, ai locali e agli organizzatori e a tutti gli appassionati che ne hanno alimentato la domanda con la loro presenza.

A essere coinvolti, club, Case del Quartiere e piazze sparse in tutti i quartieri della città. Compreso quello di Barriera di Milano, che questa sera vedrà lo svolgimento di due concerti, presso la Casa del Quartiere di via Baltea 3 e i Bagni Pubblici di via Agliè.

Il primo, alle ore 19, prevede sul palco il Marsico Oggero Duo “Always Dare!”, con Sabrina Oggero Viale alla voce e Alberto Marsico all’organo Hammond, uno dei massimi specialisti di tale strumento. Il nome è un monito volto a ricordare l’importanza di avere coraggio di osare sempre, ascoltandosi l’un l’altro, correndo il rischio di incontrarsi o scontrarsi.

Come si evince dal disco nato dalla collaborazione tra i due protagonisti del duo, The Wedding, il quale rappresenta al meglio il feeling tra i due artisti, la cui performance è stata definita dai fruitori “un caleidoscopio di suoni e di emozioni, che si muovono tra jazz e soul con eleganza e un tocco di ironia”.

A seguire, alle ore 21.30, presso i Bagni Pubblici, il collettivo Cletus, sorto ai Docks Dora di Torino nel 1999 e composto da Gianni Denitto al sax, Stefano Danusso alla chitarra, Fabrizio Sanna alla batteria e alle percussioni, Gianluca Carlo Senatore al basso e Enrico Allavena al trombone.

La loro musica gravita principalmente intorno alle armonie composte dalla chitarra di Danusso, accompagnate da un incedere ritmico che guarda all’elettronica minimale europea e alla musica afroamericana. E che, in occasione del Torino Jazz Festival, vedrà la partecipazione di Gianni Denitto, sassofonista eclettico nato con la chitarra classica, fiorito con il jazz e maturato tra suono acustico ed elettronico, capace di creare atmosfere sonore senza tempo.

Roberta Scalise

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium