/ Eventi

Eventi | 26 aprile 2018, 20:00

Al Castello di Racconigi domenica torna l'appuntamento con “le Nvove Mvsiche”

Il festival ripercorre le tappe dei diversi stili musicali dal XVI Secolo ai giorni nostri

Al Castello di Racconigi domenica torna l'appuntamento con “le Nvove Mvsiche”

Torna l’appuntamento con “le Nvove Mvsiche”, il festival che ripercorre le tappe dei diversi stili musicali dal XVI Secolo ai giorni nostri.

Il secondo appuntamento si terrà domenica 29 aprile alle ore 18, nella suggestiva cornice del Castello di Racconigi. La rassegna musicale si ispira a "Le Nvove Mvsiche", il libro scritto all’inizio del Seicento da Giulio Caccini (il primo e più importante trattato di arte vocale) e prende in prestito quel titolo per estenderne il concetto ai cambiamenti avvenuti nell'arco degli ultimi sei secoli.

Domenica 29 aprile con "Passaggio al Futuro" si farà un viaggio nel tempo e negli stili a partire dalla polifonia del '500 fino a quella contemporanea, dalle Laude Filippine ai canti tradizionali e popolari. I Polifonici delle Alpi - Coro Polifonico Maschile eseguiranno brani di Desprez, Filippo Neri, Donati, De Marzi, Uvire, Puddu, Susana e repertorio SAT.

L’Ensemble vocale “I Polifonici delle Alpi”, nato nel 2012, è un gruppo maschile formato da elementi che provengono anche da altri gruppi vocali con pluriennale esperienza. Propone un repertorio per voci pari che spazia dal gregoriano alla musica contemporanea, con un occhio di riguardo alla musica popolare che annovera grandi armonizzatori di melodie tradizionali come A. Pedrotti, L. Pigarelli, R. Dionisi. Nonostante la recente formazione ha già al suo attivo numerosi concerti che hanno ricevuto ampio consenso di pubblico e critica.

I concerti, un susseguirsi ed un'alternanza di stili vocali e strumentali, passando dalla musica sacra alla profana, proseguiranno con nuovi appuntamenti mensili. Domenica 27 maggio il tema sarà il "Romanticismo al femminile": l'Insieme Polifonico Femminile San Filippo Neri accompagnati all’arpa da Cristina Greco, eseguirà musiche di Brahms, Mendelssohn e Schumann. Il concerto sarà arricchito dalle letture dei testi dei brani eseguiti dalle voci recitanti di Carla Vezza e Caterina Piazza.

Domenica 24 giugno sarà la volta del Quintetto Pentafiati (quattro legni e un corno) che presenterà musiche di Verdi, Rossini, Taffanel e Ligeti. Infine domenica 29 luglio sara' la volta del "Cello recital" con Giulio Sanna al violoncello che eseguirà brani di Bach, Ligeti e Dutilleux.

Ingresso gratuito. Apertura pubblico ore 17,30. Per informazioni: 011 9576402, 339 2739888, musicaviva.to@gmail.com o sito www.associazionemusicaviva.it e www.polomusealepiemonte.beniculturali.it

Il 1 maggio il Castello e il Parco di Racconigi saranno aperti e osserveranno i seguenti orari: 9-19 (ultimo ingresso alle ore 18). Luogo di grande fascino, il castello di Racconigi ed il suo parco sono la meta ideale per chi ha voglia di immergersi nelle suggestioni della natura e della storia. Riprendendo l’atmosfera spensierata delle villeggiature reali, si può trascorrere una magnifica giornata all’aperto con i bambini, con la famiglia, con gli amici in un’atmosfera romantica e suggestiva.

Nella quiete del parco si possono fare riposanti passeggiate in carrozza, gite in bici, sedersi all’ombra degli alberi secolari, una camminata col proprio amico a quattro zampe (benvenuto, purché al guinzaglio) osservando le maestose cicogne e le altre specie protette che abitano il parco. Visitando il castello si vive l’emozione di una amatissima dimora di villeggiatura, una casa che affianca agli ambienti aulici quelli più intimi e privati, nei quali tutto sembra sospeso ad attendere il ritorno dei principi.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium