/ Eventi

Eventi | mercoledì 16 maggio 2018, 17:08

Avigliana, serata informativa dal titolo “conoscenza e gestione del cinghiale”

Venerdì 18, organizzata in collaborazione con la Lav

 

Venerdì 18 maggio alle ore 21 presso la Sala Consiliare del Comune di Avigliana (Piazza Conte Rosso, 7) si terrà la conferenza «Conoscenza e gestione del cinghiale». La serata informativa, organizzata dall’Assessorato all’Ambiente della città dei Laghi in collaborazione con la LAV, con l’Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie e con il Parco naturale dei Laghi di Avigliana, vedrà la partecipazione del dott. Luca Giunti(guardiaparco dell’Ente di gestione delle aree protette delle Api Cozie), di Enrico Moriconi (Garante regionale per gli animali) e di Roberto Piana (vicepresidente LAC Lega per l’abolizione della caccia). 

L’evento, che rappresenta un’occasione di sensibilizzazione e corretta informazione dei cittadini, fa seguito a una serie di iniziative organizzate negli ultimi anni in sinergia tra la LAV, il Parco naturale dei Laghi di Avigliana e il Comune di Avigliana, da anni impegnato nella gestione responsabile della fauna selvatica. 

«Nelle scorse settimane - dichiara Marco Francone, responsabile LAV Torino - le associazioni ambientaliste e animaliste hanno proposto che il Programma di contenimento del cinghiale della Città Metropolitana di Torino tenga conto anche del benessere animale, per una pacifica convivenza tra le varie esigenze in campo, tenendo anche conto della crescente sensibilità dei cittadini nella direzione del rispetto per gli animali. Sono state presentate osservazioni e proposte – prosegue Francone - volte ad aprire esperienze nuove in grado di ottenere risultati positivi nella ricerca di un equilibrio e di una pacifica convivenza tra le legittime esigenze delle attività antropiche e quelle altrettanto legittime di sopravvivenza della fauna selvatica».

La strada da percorrere è lunga e non facile, in considerazione delle attuali norme e dei forti interessi economici in gioco, nonché della predominante cultura antropocentrica, che non tengono in considerazione il diritto all’esistenza dei cinghiali, così come di ogni essere senziente.

La serata di venerdì 18 maggio rappresenta un momento per mettere in discussione le norme esistenti; per informare e sensibilizzare Istituzioni locali e singoli cittadini ad una pacifica convivenza con gli altri animali, ricordando che il mantenimento di un corretto rapporto tra noi umani e le altre specie rappresenta un campo nel quale si giocano gli equilibri necessari a preservare l’ambiente in cui tutti noi viviamo e la biodiversità. 

 

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore