/ Immortali

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

In Breve

mercoledì 02 maggio
mercoledì 25 aprile
(h. 07:00)
mercoledì 18 aprile
mercoledì 11 aprile
mercoledì 04 aprile
mercoledì 28 marzo
(h. 07:00)

Che tempo fa

Cerca nel web

Immortali | mercoledì 16 maggio 2018, 07:00

Incredibile ma vero

Noi granata, poi, razione doppia

Incredibile ma vero.

L’esclamazone non si riferisce a qualche fatto eclatante, di cui si faccia fatica ad accettare la veridicità, ma al campionato di calcio più noioso del mondo, questa serie A di cui alla seconda giornata si conoscono già vincitore e retrocessi.

Siamo infatti arrivati alla noia più pura e totale, essendo sufficiente, salvo qualche piccola correzione, andare a prendere i bilanci delle società iscritte al campionato e metterli in ordine. Ricopieranno, abbastanza fedelmente, la classifica finale e quindi che si gioca a fare?

Noi granata, poi, razione doppia. 

A gennaio, con il solito mantra “non c'è nulla di appetibile sul mercato e poi la squadra va già bene così”, ci mettiamo il cuore in pace e dimentichiamo qualsiasi obiettivo. Non siamo più in corsa per il calcio che conta, e nemmeno rischiamo di finire all'inferno e tutto quello che ci resta da fare è tirare la fine del campionato.

Salvo poi scene come quella di ieri, dove le nemmeno tanto  velate accuse da parte spallina, sono state di non esserci scansati.

Bellissima.

Siamo arrivati al punto in cui avremmo il dovere (im)morale di scansarci non solo con le squadre più forti di noi, ma anche con quelle più scarse.

Già che ci siamo, perdonate la domanda irriverente: ma con noi, chi si scansa? Oppure il nostro destino di perenni sfigati di metà classifica è quello di scansatori professionisti e basta?

Siamo ben oltre le soglie del ridicolo. E allora, cosa aspettano a mettere un po' di pepe alla sciarpa minestra? Tipo assegnare i posti europei con un playoff di fine stagione, che veda impegnate le prime dieci squadre, fatte salve prima e seconda, in una eliminatoria diretta a otto, per i quattro posti disponibili. Andata e ritorno, con ritorno a casa della meglio classificata in stagione. O anche l'attribuzione di un extra punto a chi si aggiudica la somma dei due confronti diretti, tipo vinco due a zero in casa e perdo due e a uno in trasferta con la Roma? Bene, tre punti al Toro all’andata, tre alla Roma al ritorno, ma un extra punto ai granata, per la somma dei due confronti.

Insomma, qualcosa che impedisca noia e scansamenti, ma soprattutto sospetti sulla regolarità di molti risultati delle ultime giornate, dove dubbi e polemiche sono fioccati come neve d'inverno.

Il calcio ha bisogno di chiarezza, per evitare un crollo di credibilità che lo minerebbe ulteriormente.

Con tutte le strampalataggini che abbiamo visto attuare, in materia di regolamenti, in questi ultimi anni,  si può fare anche questo, basta volerlo.

Domenico Beccaria

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore