/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | mercoledì 16 maggio 2018, 17:28

Privacy, il Comune di Torino istituisce il responsabile protezione dei dati

La Città di Torino crede fortemente nell’utilizzo dei dati, nella loro trasformazione in informazioni di valore e nella condivisione di queste informazioni con cittadini e aziende. I dati sono la base della creazione di un nuovo valore in tutti i settori che ci circondano: la salute, l’energia, l’agricoltura, la mobilità, la sicurezza, un valore che potrebbe raggiungere nel 2020 739 miliardi di euro (stime dell’Unione Europea), il 4% del PIL, e impiegare 7,4 milioni di persone.

La pubblica amministrazione ha il dovere di accompagnare il nostro Paese in questo cambiamento per creare valore e conoscenza per tutti. Nell’ultimo anno la Città sta sviluppando un approccio ai dati simile alla gestione dei beni comuni con la finalità di creare un valore sia informativo sia culturale per la collettività. Proprio come un luogo pubblico, una piazza, che acquista valore se viene vissuta dai cittadini e preservata e valorizzata dal Comune.

Affinché ciò possa essere possibile, la definizione di regole chiare di utilizzo, il rispetto e la sicurezza della privacy sono elementi imprescindibili. A tal fine la Giunta comunale ha approvato l’istituzione e l’individuazione della figura del Responsabile Protezione Dati (RPD) della Città di Torino che opererà nello staff della Sindaca.

Il responsabile della protezione dei dati personali è una figura prevista dall'art. 37 del Regolamento (UE) 2016/679. Il Regolamento diventerà attuativo dal  prossimo 25 maggio al fine di consentire la tutela alla protezione dei dati personali inteso come diritto fondamentale delle persone fisiche.

Si tratta di un soggetto designato dal titolare del trattamento per assolvere a funzioni di supporto e controllo, consultive, formative e informative relativamente all'applicazione del Regolamento medesimo.

Il Responsabile deve possedere un'approfondita conoscenza della normativa e delle prassi in materia di privacy, nonché delle norme e delle procedure amministrative che caratterizzano lo specifico settore di riferimento. Tra i principi deliberati dalla Giunta, l’autonomia e l’indipendenza dell’RDP che nelle sue funzioni dovrà rispondere solamente al Regolamento Europeo.

Sicurezza, rispetto e tutela della privacy vanno di pari passo con l’innovazione: questi gli ingredienti dell’amministrazione per creare una città costruita attorno alla comunità, alle sue priorità e ai suoi bisogni.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore