/ Politica

Spazio Annunci della tua città

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare , frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a settembre, di...

Curavecchia composto da 3 unità ciascuna di 3000 mq. A corredo terreno circostante di 7000 mq. Situato direttamente...

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | mercoledì 16 maggio 2018, 13:30

Salone del Libro, Lorusso del Pd: "La Regione collabori ai compiti di indirizzo, non dia solo soldi"

Prosegue la querelle politica all'interno del Pd. Il capogruppo dem in Comune sulla stessa linea dei consiglieri regionali Valle e Cassiani

Prosegue la querelle politica, all'interno del Pd, sul futuro del Salone del Libro. Ad intervenire è il capogruppo dem in Comune Stefano Lo Russo, che condivide quanto espresso ieri da Daniele Valle, Luca Cassiani e dal segretario provinciale Mimmo Carretta.

"La Regione", commenta Lorusso, "è utile che collabori ai compiti di indirizzo e gestione della più importante manifestazione culturale del Piemonte e che non si limiti all'erogazione di un mero contributo economico." Il timore espresso da più parti è che la Regione diventi un semplice "bancomat" della Fondazione per il Salone, mentre le decisioni spetterebbero al Comune.

Il capogruppo del Pd auspica poi che vengano risolti in tempi brevi i problemi dei fornitori delle edizioni del 2016 e del 2017 "che ancora aspettano i loro soldi".

"Peraltro sul punto risulta davvero anomalo che i dati contabili relativi alle edizioni 2016 e 2017 che ho richiesto alla Fondazione del Libro con formale richiesta di accesso agli atti il 10 aprile 2018, oltre un mese fa, non siano ancora stati consegnati agli uffici comunali.", conclude Lorusso.

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore