/ Cronaca

Spazio Annunci della tua città

Azienda cintura Sud Torino cerca elettricista cablatore montatore quadri elettrici industriali media e bassa tensione...

Bellissimi cuccioli di importanti linee di sangue, selezionati per carattere e tipicità. Pedigree, microchip e...

Selezioniamo 3 persone ambosesso per la vendita e la costruzione rete commerciale, part-time o full-time, con...

Sul lungomare di Rimini, frazione Viserbella, nella stagione estiva, settimanale da sabato a sabato, da maggio a...

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 22 maggio 2018, 22:47

Aurora, in fiamme alcuni cassonetti davanti alla sede della Lavazza

Si tratta di un raid vandalico durato pochi minuti, sul posto Polizia e Vigili del Fuoco. Paura tra i residenti

Due cassonetti della spazzatura sono stati trascinati lungo via Bologna, all’angolo con via Parma, e dati alle fiamme da ignoti, proprio a pochi metri dal quartier generale della Lavazza, di fronte all’ingresso del nuovo giardino recentemente inaugurato. I residenti dichiarano di aver sentito alcune esplosioni prima delle fiamme. Sul posto sono intervenuti in breve tempo Polizia e Vigili del Fuoco, che hanno spento il fuoco e messo in sicurezza la via.

Si sarebbe trattato, secondo alcune testimonianze, di persone incappucciate, che poi si sono date alla fuga in breve tempo. Secondo la consigliera di Fratelli d’Italia alla Circoscrizione 7, Patrizia Alessi, gli autori sarebbero da rintracciare nel mondo antagonista legato all’Asilo occupato, che si trova a poca distanza dalla Lavazza e già in passato ha più volte contestato l’operazione urbanistica condotta dall’azienda nel quartiere Aurora.

“Inaccettabile – ha attaccato –, sindaco e Prefetto devono intervenire con lo sgombero dell'Asilo senza più aspettare, il Borgo non può più accettare questa situazione che oramai peggiora sempre di più. Il botto di stasera ha terrorizzato le persone”.

Paolo Morelli

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore