/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 25 maggio 2018, 10:07

In via Plava a Torino semaforo ancora in tilt dopo l’incidente di sabato scorso (FOTO e VIDEO)

La centralina è andata distrutta nell’impatto con la Fiat Punto e sarà sostituita solo la settimana prossima

In via Plava a Torino semaforo ancora in tilt dopo l’incidente di sabato scorso (FOTO e VIDEO)

Domani sera sarà trascorsa una settimana dall’incidente avvenuto in via Plava, nella zona di Mirafiori sud, che ha visto due giovani finire al Cto in gravi condizioni.

A seguito del terrificante impatto con la Fiat Punto, una delle due vetture coinvolte assieme ad una Giulietta, il semaforo dell’incrocio con via Faccioli è andato in tilt e dalla sera del 19 maggio ha smesso di funzionare. Un guaio non di poco conto, in una zona molto popolosa per un tratto di strada solitamente trafficato anche in orari non di punta. Diversi residenti della zona, dopo aver visto che neppure nei primi giorni di questa settimana si era posto rimedio alla situazione, si sono recati alla vicina caserma dei carabinieri per chiedere lumi. I militari hanno detto di aver ricevuto numerose segnalazioni e che le avevano girate ai colleghi della Polizia Municipale, che avevano fatto tutti i rilievi del caso dopo il terribile schianto.

I vigili urbani, però, hanno spiegato che la competenza di rimettere a posto i semafori spettava a Iren. Nella mattinata di ieri, giovedì 24 maggio, due operai chiamati a verificare la situazione, hanno constatato che la centralina, essendo stata travolta dalla Punto nello scontro, era andata completamente rovinata e non era possibile ripararla. Sarà necessario montarne una nuova, ma fatalmente l’intevento degli incaricati di Iren non avverrà fino alla prossima settimana. Per il momento è stato sistemato un cartello con scritto "semaforo spento" per indurre alla prudenza le vetture.

Un bel disguido, in ogni caso, per i residenti e gli automobilisti, che adesso temono possa capitare un altro incidente, complice l’assenza di un semaforo funzionante che regoli un incrocio tanto delicato.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium