/ Eventi

Eventi | 25 maggio 2018, 11:44

Stasera ultimo appuntamento per l’Arezzo Wave Contest allo sPAZIO211, con ospite Gigi Giancursi

A contendersi il titolo di “Miglior band 2018 del Piemonte”, i seguenti gruppi: Afrodream, Lümo, The Castillos e T.M.T.

Stasera ultimo appuntamento per l’Arezzo Wave Contest allo sPAZIO211, con ospite Gigi Giancursi

Afrodream, Lümo, The Castillos e T.M.T.: saranno questi i quattro gruppi che si alterneranno sul palco dello sPAZIO211, questa sera, a partire dalle ore 21.30, per contendersi il titolo di “Miglior band 2018 del Piemonte”, nella cornice dell’Arezzo Wave Contest.

Il primo collettivo – composto da Abou Samb alla voce e alle percussioni, Jonas Konan al basso, Ariel Verosto al piano e al flauto traverso, Luca Vergano alla voce e alla chitarra, Simone Arlorio al sax e Jacopo Angeleri alla batteria – proporrà le sue sonorità afrobeat e pop: una fusione tra ritmiche africane e melodie sognanti e avvolgenti, con testi colmi di speranza e attraversati, talvolta, anche da una sottile malinconia.

Lümo, invece, è un progetto musicale indipendente sorto nel 2017 grazie alla volontà di quattro giovani artisti – Marco alla voce e al basso, Lore alla chitarra, Sca alla batteria e Dando al synth –, incentrato su sound punk elettronici e indie. Vincitore dello storico concorso Pagella Non Solo Rock, il gruppo ha suonato sul RadioOhm Stage al festival Balla Coi Cinghiali di Vinadio (CN) e al MEI – Meeting degli Indipendenti di Faenza.

Ancora, i The Castillos nascono nel 2014 dando vita a una miscellanea di differenti influenze musicali: dall’indie anglosassone al pop più sfacciato. La band – costituita da Alessandro Martinetti alla batteria, Matteo Borla al basso, Lucas Da Silva alla voce e al synth e Tommaso Durando e Federico Rosso alla chitarra e alle voci – si è già esibita su palchi di tutta Italia, partecipando con grande successo a numerosi contest e condividendo la scena con diversi artisti, ottenendo, inoltre, la menzione di “Band della settimana” per MTV New Generation nel 2016.

Il gruppo T.M.T., infine, sorge nel 2014 su iniziativa di Claudio Metta, in arte Roccia, con l’intento di unire i migliori rapper emergenti di Torino e provincia in un movimento hip hop basato sulla fratellanza e sulla passione per la musica. A oggi, quest’ultimo – che sta lavorando per la futura apertura di uno studio di registrazione – è composto: dal rapper e beatmaker Roccia; dai rapper Raven, Cass, Steeler, Roy e Mastablood; dai rapper e grafici Nathan e Muso; dal beatmaker, producer e dj SamOne; e dal rapper e videomaker Deka.

Ospite della serata, Gigi Giancursi, tra i fondatori del gruppo Perturbazione, insieme alla combinazione di musicisti e musiciste dal talento indiscusso, denominata “il Gruppo” – una nota giocosa per riferirsi all’ennesimo cambiamento di paradigma che lo porta oggi a esibirsi “in più di uno, ovvero in uno”. Con Dario Mimmo alla fisarmonica, Silvia Gariglio alle tastiere, Andrea Boeti alla batteria e Gianfranco Nasso al basso, infatti, l’artista, alla chitarra e alla voce, presenterà il suo primo lavoro discografico da solista, Cronache dell’abbandono: un disco “fatto per cambiare pelle – come racconta Giancursi stesso –, che nasce come autoproduzione, complessa e variegata nei suoni ma essenziale, concepita per essere eseguita dal vivo in qualsiasi modo lei o io scegliamo di volerla rappresentare”.

Roberta Scalise

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium